Schermo bianco, un’iniziativa per le donne

Il cammino è stato lungo e difficile, ma la donna moderna è riuscita a riappropriarsi di modelli più autentici di femminilità. Amore, volontà, gioia, amicizia, dolore sono alcuni dei sentimenti che tracciano il complesso universo femminile. Dove, da sempre attenta al mondo femminile, ha appena lanciato l’iniziativa “Schermo bianco alle donne”, per dare voce ai pensieri delle donne, che vivono la loro condizione in modo positivo e sereno.

cinemadove_23_web_copia

Finora l’obiettivo delle campagne di Dove, è stato sensibilizzare la società affinché la donna si staccasse da una visione stereotipata della bellezza; come dimenticare, ad esempio, la campagna Pro Age con una mostra fotografica che denudava otto donne mature, ma ancora bellissime. Ora l’invito è di passare all’azione, diffondendo, con la propria esperienza, un messaggio di reale positività femminile in tutte le generazioni.

Un’idea che prende forma sul web con il sito www.schermobianco.it, dove ognuna potrà raccontarsi e dire cosa la fa stare meglio ogni giorno. Un contenitore di emozioni, pensieri, storie, gesti quotidiani, in cui proiettare la propria esperienza per aiutare ogni donna, di qualunque generazione, a vivere con serenità la propria femminilità. Tutti i I migliori contributi presenti sul sito verranno elaborati dalla regista Francesca Archibugi che alla fine realizzerà un corto li riassumerà in un corto inedito.

LOGO_vettoriale_copia

Quanto ti vuoi bene?

Saranno diversi i momenti in cui si articolerà l’iniziativa “Schermo bianco alle donne”: il primo spunto di riflessione è il progetto “Quanto ti vuoi bene?” , un percorso sociologico-artistico che indaga sul complesso mondo delle giovanissime e il rapporto che hanno con la propria immagine. L’iniziativa nasce da un’idea della fotografa/giornalista australiana e anche mamma Jacqui James. Un’indagine culturale e artistica che coinvolge le giovanissime di età compresa tra i 9 e i 16 anni, offrendo uno spaccato sorprendente sulle nostre ragazze. Un viaggio nell’universo delle preadolescenti e adolescenti italiane visto attraverso i loro occhi, per raccontare le “donne di domani” in un intreccio di immagini e parole in oltre 90 scatti d’autore. La mostra, realizzata in collaborazione con il Comune di Milano, è molto più di una galleria di ritratti: è un’indagine sociologica e iconografica. L’iniziativa è articolata in due momenti: la prima fase ha visto le partecipanti rispondere a un questionario on line relativo alla consapevolezza di sé, la seconda fase prevede un’analisi dei dati da parte della psicoterapeuta Maria Rita Parsi, per tracciare diverse tipologie di donna.

Sguardo femminile sul mondo

sedia archibugi schermo bianco
Se “Quanto ti vuoi bene?” scandaglia il mondo delle giovanissime, il secondo momento dell’iniziativa, “Schermo bianco alle donne”, è rivolto alle giovani filmaker indipendenti e a tutte le donne che desiderano raccontare la loro visione positiva di sé del mondo. Sarà compito delle registe interpretare con un proprio cortometraggio il tema del concorso, ovvero “lo sguardo femminile sul mondo”. Garante e curatore del concorso sarà Aperitivo Corto, il più grande circuito di cortometraggi in Italia, che assicurerà la diffusione dei filmati nell’ambito del proprio network (35 città italiane). La vincitrice del concorso, inoltre, potrà seguire la sessione estiva dei corsi della prestigiosa New York Film Accademy.
In più, i migliori contributi che le donne lasceranno sul sito www.schermobianco.it diventeranno fonte d’ispirazione per la regista Francesca Archibugi, che li riassumerà in un corto che diventerà Manifesto di una Bellezza più consapevole, autentica, felice.

Info: www.schermobianco.it

di Redazione
22 marzo 2011

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!