Home»Mamme»Infanzia»Rimedi naturali per favorire il sonno nei bambini

Rimedi naturali per favorire il sonno nei bambini

0
Shares
Pinterest Google+

Quali rimedi naturali si possono usare se il piccolo non dorme? Come comportarsi, quali essenze naturali, tisane, integratori e gocce è possibile usare in caso di sonno disturbato.

rimedi naturali sonno bambini

Il ritmo del sonno nei bambini ha un andamento diverso da quello degli adulti, è quindi normale che abbiano risvegli frequenti nel corso della notte, soprattutto nei primi anni di vita. Questo può destabilizzare i genitori che hanno, loro, un gran bisogno di dormire.

Se il bambino non dorme

Ha senso cercare di intervenire con un blando rimedio naturale quando il sonno dei piccoli è molto disturbato e intermittente e influenza, oltre alla giornata di mamma e papà, anche quella del bambino. Naturalmente è bene, in primo luogo, verificare con il pediatra se c’è una causa specifica (per esempio un disturbo digestivo come il reflusso, un’infestazione da ossiuri, un’allergia, i fastidi della dentizione) o una motivazione banale come la stanza troppo calda o un ambiente rumoroso.

Tisane naturali per il sonno dei bambini

Per i bimbi che hanno già iniziato a introdurre nell’alimentazione altri elementi oltre il latte materno, un rimedio semplice e valido consiste in una comunissima tisana di camomilla da bere prima della nanna (il tepore della bevanda e l’uso del biberon sono di per sé rilassanti, fra l’altro). Anche melissa, tiglio, malva e iperico hanno un effetto rilassante. Meglio evitare i preparati granulari dolcificati e non zuccherare l’infuso; se il bambino non lo gradisce si può provare con un po’ di miele.

Essenze naturali per dormire meglio

Il sistema nervoso dei bambini è molto sensibile agli stimoli olfattivi. Si può provare a diffondere nella stanza in cui il piccolo dorme il profumo rilassante della lavanda o degli agrumi (con un diffusore o semplicemente mettendo poche gocce di olio essenziale in un piccolo contenitore sopra il termosifone). È importante scegliere oli essenziali puri e non profumazioni artificiali e non esagerare nella quantità: un eccesso potrebbe risultare irritante per le mucose del naso e della bocca. Un’alternativa valida consiste nel raccogliere fiori essiccati di lavanda, camomilla, arancio dentro un sacchetto o un piccolo cuscino, eventualmente mescolandoli con paglia o lana naturale, in modo che il piccolo possa tenerlo nel lettino e ne senta il profumo. Sconsigliato applicare l’olio essenziale sulla pelle o diluirlo nell’acqua del bagnetto.

La melatonina

Se il problema sta nel regolarizzare un sonno che ha “perso il ritmo”, molti consigliano di somministrare ai bimbi per un breve periodo un integratore a base di melatonina, ormone che il nostro corpo produce e che serve proprio, fra l’altro, a regolarizzare il ritmo sonno-veglia. Si trova in farmacia, potete chiedere informazioni al pediatra o al farmacista.

Omeopatia e fiori di Bach contro l’insonnia

In caso di bambini con sonno disturbato e insonnia ci sono anche gocce omeopatiche per dormire. Molti, compresa gran parte della comunità scientifica, sono scettici nei confronti di questo tipo di rimedi. In assenza di effetti collaterali, tuttavia, si può comunque fare un tentativo: il consiglio di un esperto sarebbe la cosa migliore per tarare il trattamento sul singolo individuo, ma in generale i granuli omeopatici di camomilla (5 granuli a 9 ch) costituiscono un rimedio “universale”. Per i fiori di Bach, così come per i fitofarmaci, è bene informarsi sul tipo di diluizione e sull’uso, dal momento che alcuni tipi di preparazioni contengono alcool.

No Comment

Leave a reply

Previous post

Come si capisce se un prodotto è testato sugli animali?

Next post

Vacheron Constantin: Celestia atronomical grand complication 3600, astronomia e lusso