Weekend in Europa – Londra, tra shopping tradizione e design

Londra è una delle più grandi città del pianeta ma, soprattutto, è stata per secoli il cuore di un impero che non aveva confini e si estendeva ai quattro angoli della Terra Ecco i luoghi da vedere a Londra

Londra_1

Oggi l’impero non esiste più, anche se l’Inghilterra ha rapporti stretti con le vecchie colonie, in ogni caso l’influsso della vecchia capitale imperiale è ancora presente in molte cose e gli inglesi hanno sapientemente misurato il passaggio della città, da grande capitale di un impero a capitale economica di statura mondiale e di tutto ciò che è trendy ed innovativo, in continua competizione con New York sull’altra sponda dell’Atlantico.

Dove andare a Londra

Come in molte grandi città, i luoghi che una volta erano più malfamati, oggi sono metà di turismo. È il caso anche del Covent Garden che, una volta, era una delle zone più malfamate nel cuore di Londra: oggi invece è la meta delle passeggiate di migliaia di turisti, affascinati dall’atmosfera del quartiere, anche grazie al mercato e agli edifici vittoriani nei dintorni.

Covent_Garden

Il cuore di Covent Garden è la piazza e il Central Market (a pochi passi dalla metro), dove clown, e musicisti intrattengono i visitatori e dove si può fare shopping (senza dimenticare i saldi di Londra)  tra centinaia di negozi e bancarelle.

london-st-martins-lane-1

Situato a due passi dal Covent Garden, tra i teatri del West End e Trafalgar Square, nel cuore di Londra, l’hotel St Martins Lane è una rivisitazione spettacolare e ardita della città resort. Intelligente, arguto e sofisticato, il design di Philippe Starck è un brillante scontro di influenze – dal moderno al barocco – che arricchiscono l’hotel di energia, vitalità e magia. St Martins Lanes è uno svettante spazio teatrale, che offre una manipolazione provocatoria di dimensioni e proporzioni.

london-st-martins-lane

Starck presenta un gioco di forte impatto visivo sulla scala, con colonne che appaiono come luminosi torri e nicchie angolari dipinte con un giallo fluorescente profondo, completato da piani di calcare portoghese. St Martins lobby Lanes è un trionfo di colore e luce.

Trafalgare_Square1

A qualche minuto a piedi dal St Martin Lane, la piazza più famosa della Gran Bretagna, Trafalgar Square, con la statua di dell’ammiraglio Orazio Nelson posta su un’enorme colonna.
L’area era sede delle stalle reali fin dal tempo di re Edoardo I. negli anni ’20 del XIX secolo il futuro Giorgio IV assunse l’architetto John Nash per riqualificare la zona, definitivamente completata, con l’attuale configurazione, nel 1845 dall’architetto Charles Barry.

Buckingham_Palace

 

La piazza che, è spesso sede di manifestazioni politiche, oltre alla statua, ospita ogni anno, un enorme albero di natale e dal 1824 è la sede della celeberrima National Gallery. Nella parte sud della piazza c’è l’Admiralty Arch, dotato di un monumentale cancello che dà accesso a The Mall, il viale delle parate ufficiali della famiglia reale che conduce direttamente a Buckingham Palace.

Piccadilly Circus

Piccadilly3

Continuando nella nostra passeggiata londinese, arriviamo a Piccadilly Circus. Piccadilly rappresenta il cuore morale della città. La sua felice posizione, nel cuore del West End londinese, e la vicinanza con importanti luoghi di interesse come i teatri di Shaftesbury Avenue o strade come Coventry Street e The Haymarket ricchissime di negozi e locali alla moda, hanno reso Piccadilly Circus un affollato punto di ritrovo, nonché una vera e propria attrattiva turistica tanto da diventare uno dei simboli stessi di Londra.

Hyde_Park

Ma Londra è famosa anche per le sue aree verdi, prima tra tutte Hyde Park che può, a ragione, essere considerato il polmone verde della città, un parco splendido dove passeggiare.
Il parco è diviso in due dal Serpentine Lake e si trova poco distante da Kensington Gardens.

Londra, naturalmente offre molte altre attrattive, dal palazzo reale ai quartieri di Chelsea e Kensigton, dalla torre del Big Ban alle gallerie d’arte a Carnaby Street. Tutte da vedere

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!