Partita LIVE Shakhtar Donetsk-Inter in tempo reale: 0-0, l’Inter spreca e non passa

Partita Champions Skakhtar Donetsk-Inter minuto per minuto. Diretta LIVE

Partita Live Shakhtar Donetsk-Inter – Secondo turno di Champions League per l’Inter di Antonio Conte che dopo la vittoria in campionato contro il Genoa si rituffa nel clima europeo per una trasferta tutt’altro che semplice, contro i campioni ucraini dello Shakhtar Donetsk. Si gioca a Kiev nello stadio Olimpinskyi lo stesso dove martedì scorso la Juventus aveva esordito vincendo contro la Dinamo Kiev. Calcio d’inizio alle ore 19.

CLICCA QUI PER VEDERE IL LIVE IN TEMPO REALE

E’ FINITA! 0-0 PER L’INTER CHE RIMPIANGE LE OCCASIONI SPRECATE. La squadra nerazzurra dopo un ottimo primo tempo, con due traverse e diverse occasioni molto buone sprecate di un nulla, finisce per deludere nel corso della ripresa concludendo in modo contratto e nervoso. Decisive le parate del portiere dello Shakhtar Turbin ma anche qualche errore di troppo sottoporta. Clamoroso poi quello nel secondo tempo di Lautaro Martinez.

L’Inter con due pareggi e due partite dovrà pensare adesso alla doppia sfida contro il Real Madrid…

90+3 – Lukaku appoggia a Pinamonti, ma non passa

90+3 – Ultimo assalto Inter, molto nervoso…

90+2 – Punizione conquistata da Pinamonti

90 – Tre minuti di recupero, l’Inter non passa

89 – Nello Shakhtar dentro Patrick per Marlos

88 – Continua a premere l’Inter ma in modo meno aggressivo e poco produttivo

86 – Problemi per Young che è costretto a uscire: prende il suo posto Pinamonti

84 – CHE PECCATO! Young spreca una bella occasione e sbaglia completamente il controllo

81 – Si organizza la difesa nerazzurra

81 – Perde palla l’Inter contropiede Shakhtar

79 – Doppio cambio Inter, Darmian per D’Ambrosio e Eriksen per Vidal

78 – Qualche dubbio per la verità sull’intervento di Bondar, che sembra falloso

77 – LUKAKU GIU’ IN AREA, niente fallo anche qui dopo un contatto con Bondar che impedisce il tiro

74 – Kornilenko giù in area di rigore, non c’è fallo ma il giocatore è dolorante

72 – Perisic per Lautaro Martinez nell’Inter, cambio cauto di Conte

68 – L’Inter continua a dominare ma non passa; gioco comunque molto meno brillante nella ripresa rispetto a quello che si era visto nel primo tempo

65 – L’Inter prepara un doppio cambio con Perisic e Eriksen che si preparano

64  – Secondo cartellino giallo: ammonito Vidal per gioco falloso

61 – Nello Shakhtar esce Khocholava entra Matviyenko

60 – Hakimi chiamato in corridoio non trova il cross da buona posizione

59 – Brozovic per Lautaro Martinez, il dribbling non basta

57 – Ancora un’occasione sprecata con Vidal, di testa, sul fondo da azione di calcio d’angolo

54 – INTER PERICOLOSISSIMA! Nerazzurri bravi a mettere sotto pressione lo Shakhtar in fase di possesso, ma Lautaro Martinez sbaglia a due metri dalla linea di porta

50 – Inter un po’ approssimativa in fase di possesso palla

48 – Primo affondo dell’Inter con Young sulla sinistra, ma il merazzurro commette fallo

46 – INIZIA IL SECONDO TEMPO, nessun cambio in campo

FINISCE 0-0 IL PRIMO TEMPO – Inter brillante e a tratti davvero arrembante, due traverse, una con Barella e una con Lukaku, tante occasioni costruite e non sfruttate anche per un po’ di sfortuna. Ma l’Inter del primo tempo è piaciuta. E’ mancato solo il gol…

45+2 – Calcio d’angolo Inter, allontana la difesa dello Shakhtar che cerca un contropiede, senza esito

45 – 2′ da recuperare

42 – LUKAKU SU PUNIZIONE, DEVIAZIONE MILLIMETRICA DEL PORTIERE E PALLA SULLA TRAVERSA! Inter sfortunata

39 – Shakhtar sotto pressione, ma il fortino regge

37 – Fermato sul filo del fuorigioco D’Ambrosio dopo una bella percussione sulla destra

36 – Prima parata di D’Ambrosio su conclusione senza pretese di Marcos Antonio

35 – De Vrij chiude Salomon, angolo per lo Shakhtar

34 – Senza esito

33 – Ancora un corner per l’Inter con Lukaku chiuso al momento della conclusione

33 – Continua a premere incessantemente l’Inter: Shakhtar chiuso nella sua trequarti

32 – Bastoni, primo ammonito per gioco falloso

29 – Altro cross di Young, D’ambrosio cerca l’impatto in spaccata: ancora fuori bersaglio

27 – YOUNG! Grande azione, palla pericolosissima Lukaku mette sul fondo

25 – Cerca la porta Maicon, prima conclusione dello Shakhtar, decisamente fuori misura

24 – Ancora una conclusione sul fondo di Lautaro Martinez, non era facile

24 – Preme molto bene l’Inter, alta e aggressiva

22 – LUKAKU PERICOLOSISSIMO…. SUL FONDO L’ATTACCO DI ROMELU, CROSS DI D’AMBROSIO

21 – HAKIMI! Incursione e conclusione con Kornienko che si salva in corner

18 – Ancora Barella, su appoggio di Hakimi bella iniziativa dell’Inter: ma è fuorigioco

15 – TRAVERSA DI BARELLA! Grande offensiva di Lukaku, ma il portiere respinge, e sugli sviluppi Martinez coglie il legno dalla distanza

14 – Lautaro Martinez di testa… debole e centrale, su cross di D’Ambrosio

13 – Cambio, Taison sostituisce Dentinho nello Shakhtar

12 – Problemi muscolari per Dentinho

7 – Fase di studio e di grande equilibrio

6 – Tenta un affondo Lautaro Martinez, respinto

3 – Nulla di fatto

3 – Calcio d’angolo per lo Shakhtar Donetsk

1 – PARTITI, CALCIO D’AVVIO

LE FORMAZIONI IN CAMPO…
SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Khocholava, Bondar, Kornilenko; Marlos, Maycon; Tete, Marcos Antonio, Solomon; Dentinho.
NTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal, Young; Barella; Lukaku, Lautaro.

La partita Shakhtar Donetsk Inter

L’Inter nella prima giornata di Champions League ha pareggiato contro il Borussia Moenchengladbach 2-2 mentre lo Shakhtar è stata la grande sorpresa in assoluto del primo turno di gioco con la clamorosa vittoria per 2-3 al Santiago Bernabeu.

Lo Shakthar si è qualificato per la Champions League dopo avere riconquistato il titolo nazionale per la 13esima volta, il quarto consecutivo. Una squadra ricca, con grandissime potenzialità economiche e una rosa internazionale di altissimo livello che pesca molto spesso grandi talenti in Brasile. Si tratta della 15esima volta dello Shakhtar nella fase a gironi: una squadra che vanta un’esperienza ormai consolidata che è culminata nel 2011 quando i minatori erano giunti fino ai quarti di finale della competizione. Lo scorso anno fu l’Atalanta a rivelarsi fatale per lo Shakhtar dopo la vittoria di Bergamo che spinse la Dea alla seconda fase relegando gli ucraini in Europa League.

I precedenti di Inter e Shakhtar

Sono tre i precedenti tra Inter e Shakhtar. L’ultimo, il più recente, risale al 17 agosto scorso quando in partita secca, eravamo nel pieno dei recuperi dopo la fine del lockdown e la lenta ripresa delle attività agonistiche: l’Inter vinse in semifinale di Europa League per 5-0 con doppietta di Lautaro Martine e Lukaku e centro anche di D’Ambrosio su calcio di rigore.

Due invece i precedenti in Champions League che risalgono al terzo turno di qualificazione dell’edizione 2005/06: 1-1 a San Siro (Recoba ed Elano) e vittoria nerazzurra a Donetsk con reti di Martins e Adriano.

In Champions League lo Shakhtar oltre a Inter e Atalanta ha affrontato anche Napoli, Milan, Lazio, Roma e Juventus.

Il bilancio degli ucraini è di 25 partite giocate contro club italiani: sette vittorie, due pareggi e 16 sconfitte con 20 gol segnati e 54 subiti.

Le probabili formazioni

Arbitra l’incontro il bulgaro Georgi Kabakov. Porte aperte ma con ingressi contingentati: a Kiev, da Donetsk, dovrebbero arrivare almeno 15mila tifosi dello Shakhtar. Il tempo in questi giorni è stato pessimo, freddo e pioggia battente. Ci si attendono condizioni di variabilità ma senza pioggia, con una temperatura intorno ai 10°.

Lo Shakhtar è reduce da un pareggio, 1-1, con il Vorskla Poltava ed è terzo nel campionato ucraino imbattuto ma con quattro pareggi in sette partite e quattro punti da recuperare sulla Dinamo Kiev capolista. Tra gli ucraini da tenere d’occhio la squadra di brasiliani tra i quali il temibilissimo Dentinho (scuola Corinthians), con Tete, Marlos e Salomon a supporto con Maycon e Marcos Antonio a centrocampo.

Dopo il ‘mal di pancia’ espresso a suon di cazzotti in panchina, Conte dovrebbe riproporre Lautaro Martinez insieme all’intoccabile Lukaku. Confermata la disponibilità di Hakimi già rientrato con il Genoa. Dovrebbe esserci spazio per Ashley Young con Barella dietro le punte.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dôdo, Khocholava, Bondar, Kornienko; Maycon, Marcos Antonio; Tetê, Marlos, Solomon; Dentinho.
INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal, Young; Barella; Lukaku, Lautaro Martinez. All. Conte

Le dichiarazioni di Conte

Antonio Conte punta sul suo attacco per conquistare la prima vittoria in Europa: “Lautaro e Lukaku stanno migliorando settimana dopo settimana e possono diventare sempre più importanti per la squadra ma se davvero vogliamo essere inseriti tra i top team europei dobbiamo vincere e non possiamo rimandare oltre. È vero, li abbiamo battuti ad agosto nella semifinale di Europa League ma non si possono fare paragoni. In quella occasione siamo stati quasi perfetti sia in attacco che in difesa. Lo Shakhtar è una squadra forte e strutturata con tante individualità di grande rilievo. Non hanno vinto a Madrid per caso. Dovremo essere praticamente perfetti anche in questa occasione”.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!