Milan-Manchester United, le probabili formazioni: dove vederla in TV

Dopo il pareggio (1-1) dell’Old Trafford il Milan cerca di mettere al sicuro il passaggio ai quarti di finale di Europa League (San Siro, ore 21)

Milan-Manchester United, ritorno ottavi di finale Europa League – Per un Milan che soffre in campionato e piange l’ennesima sconfitta in casa contro il Napoli, ce n’è un altro che in Europa League sogna in grande. Passare il turno, eliminare il Manchester United e puntare ai quarti di finale della competizione europea. Magari andare aldilà dell’Inter, che lo scorso anno ha fallito in finale nella corsa a un trofeo che le italiane non hanno mai vinto.

Milan, Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic, torna in campo, disponinbile fin dal primo minuto (Foto Milan Twitter Official)

Milan, il ritorno di Ibra

La grande tentazione di Stefano Pioli è quella di schierare Ibrahimovic, al suo ritorno ufficiale in campo, fin dal primo minuto. Ibra è assente ormai da oltre un mese, dall’infortunio rimediato contro la Roma il 28 febbraio. Nel frattempo ci sono state la sua presenza a Sanremo e un lento recupero. Senza di lui il Milan ha ottenuto due vittorie, due pareggi e una sconfitta nell’ultimo turno di campionato, in casa, contro il Napoli (0-1), perdendo definitivamente il contatto con la prima posizione in classifica in Serie A che ora è a nove punti di distanza.

Pioli ha due possibilità, schierare Ibrahimovic fin dal primo minuto per poi sostituirlo a gara in corsa o giocare solo come jolly, partendo dalla panchina. Più facile che prenda questa seconda decisione evitando di correre rischi che potrebbero diventare pesanti anche in chiave futura.

Pioli, nel corso della conferenza stampa di presentazione della partita, a confermato che Ibrahimovic è disponibile e andrà in campo, senza tuttavia chiarire se sarà tra i titolari o in panchina. Il tecnico ha anche sottolineato che il giocatore non hai ancora i 90 minuti nelle gambe, di qui la doppia opzione. Per Ibrahimovic è un bel modo di festeggiare il suo ritorno in campo con la nazionale svedese dopo diversi anni, un rientro chiamato a gran voce dai tifosi del suo paese. Nel frattempo i rossoneri recupera no definitivamente Calhanoglu mentre a centrocampo l’opzione è tra Tonali e Meite. Se Ibra partirà dalla panchina al suo posto in attacco ci sarà Rebic, squalificato per due turni in campionato dopo gli insulti all’arbitro Pasqua di domenica scorsa.

VEDI ANCHE Milan la Rosa 2020-21

Manchester con qualche assenza

Anche il Manchester United ha diverse assenze importanti. Se da una parte il tecnico danese Solskjaer ha modo di recuperare Pogba e Van de Beek, che quasi certamente andranno in panchina, Cavani e Martial sono definitivamente out con Rashford che agirà come unica punta.

Il Manchester sta difendendo il secondo posto in classifica di Premiership ed è reduce dalla vittoria per 1-0 all’Old Trafford contro il West Ham, propriziata da un’autorete di Dawson.

Milan-Manchester United, le formazioni

Nella gara di andata, in Inghilterra, il Milan ha giocato una partita metodica, ordinata e concreta, estremamente positiva in un momento di forte crisi. Un buon pareggio, forse addirittura stretto alla squadra rossonera che ha creato più palle goal rispetto agli avversari.risultato finale 1-1 con il meritato pareggio di Kjaer a tempo scaduto dopo il vantaggio dei Red Devils di Diallo.

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Kjaer, Tomori, Hernandez; Meité, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Krunic; Rebic All. Pioli

Manchester United (4-2-3-1): Henderson; Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire, Telles; McTominay, Fred; James, Bruno Fernandes, Rashford; Cavani. All. Solskjaer

Arbitro: Felix Brych (Germania)

Statistiche e programma TV della partita

In campo in Europa League alle 19 anche la Roma che giocherà in Ucraina contro lo Shakhtar Donetsk difendendo l’ampio 3-0 della gara d’andata all’Olimpico.

Milan e United tornano ad affrontarsi dopo 11 anni e quello della gara d’andata è stato anche il primo pareggio in 11 partite in un bilancio di assoluta parità, cinque vittorie per parte. Il Milan ha vinto sette delle quindici partite giocate contro le avversarie inglesi di Coppa; tra queste la finale di Champions League contro il Liverpool del 23 maggio 2007, che riscattò l’incredibile sconfitta di due anni prima, sempre con il Liverpool, quando il Milan buttò via tre gol di vantaggio facendosi rimontare e battere ai calci di rigore. Il Manchester vanta tredici successi nelle diciannove sfide contro le italiane.

Il match sarà diretto dal tedesco Felix Byrch, arbitro molto quotato, coadiuvato dai guardalinee Marck Bosch e Stefan Lupp con Christian Dangert quarto uomo e Marco Fritz al VAR.

Si gioca allo Stadio “Meazza” di Milano San Siro giovedì 18 marzo alle 21.00 con diretta su TV8 in chiaro e su SKY Sport Uno, canale 201: telecronaca di Massimo Marianella  con il commento tecnico di Luca Marchegiani.

VEDI ANCHE: CALENDARIO SERIE A PARTITE SKY DAZN

Stefano Pioli presenta la partita contro il Manchester United

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!