Real Inter champions stasera. Quanto conta il primo posto. Video

Con la certezza della qualificazione in tasca, Real e Inter stasera si giocano il primo posto nella fase a gironi della Champions in uno scontro diretto a Madrid. Formazione e dove vederla

L’Inter ha molti motivi di rammarico dopo la bella prestazione di San Siro nella prima giornata della fase a girone contro il Real Madrid. In fondo a fare la differenza è proprio quello scontro diretto.

Inter Dumfries
Pronta una maglia da titolare per Dumfries a Madrid (Inter Official Twitter)

L’Inter passa prima se…

I conti sono tanto semplici quanto evidenti. L’Inter, beffata a San Siro da un gol di Rodrygo dopo una partita giocata assolutamente alla pari, conquista il primo posto solo vincendo. Il Real Madrid ha dodici punti in quattro partite (una sconfitta in casa anche per le Merengues, battuti a sorpresa dallo Sheriff Tiraspol). L’Inter due in meno. I nerazzurri sono quindi costretti a vincere, con qualsiasi punteggio indipendentemente dalla differenza reti. Un pareggio non basterebbe. Il primo posto nella fase a gironi di Champions League comporta la possibilità di un sorteggio teoricamente più abbordabile agli ottavi di finale contro una delle seconde classificate.


Champions League, Real Madrid-Inter

Formazione Real Madrid

Il Real Madrid conserva una solida leadership nella Liga dopo la vittoria di sabato scorso in trasferta sulla Real Sociedad con due gol in avvio di ripresa firmati da Vinicius e Jovic. Sono ben otto i punti di vantaggio del Galacticos sul Siviglia, addirittura sedici sul Barcellona (una partita in meno) di nuovo battuto nonostante il cambio in panchina.

Ancelotti potrebbe dovere rinunciare a Benzema, uscito acciaccato contro la Real Sociedad. A questo punto logica la candidatura di Jovic tanto più dopo il gol di tre giorni fa. Centrocampo riconfermatissimo con Modric, Kroos e Casemiro oltre agli insidiosissimi inserimenti di Alaba. Ancelotti ritrova sulla sua strada una squadra italiana: “Un bel girone che finisce in bellezza con una splendida partita – ha detto l’allenatore emiliano in conferenza stampa – il primo posto nel girone conta relativamente, sarà una splendida partita”.
REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Alaba, Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Asensio, Jovic, Vinicius Jr. All. Ancelotti

Formazione Inter Fc

Niente turn-over per l’Inter che almeno un tentativo per vincere la partita vuole provare a farlo. E dunque attacco a due punte con Dzeko e Lautaro dal primo minuto cui dovrebbero aggiungersi Calhanoglu, che sta vivendo un eccellente momento di forma con cinque gol e altrettanti assist all’attivo nel suo avvio di stagione, e Dumfries. Unico dubbio è la presenza di De Vrij, uscito con qualche acciacco dalla partita di campionato  ma quasi certamente destinato a essere confermato al centro della difesa insieme a Skriniar e Bastoni.
INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro. All. Simone Inzaghi

Curiosità e statistiche

Già detto della gara d’andata, vinta dal Real con molto opportunismo e un po’ di fortuna,

L’articolo prosegue qui sotto, Real Madrid-Inter è una delle classiche assolute del panorama internazionale con ben diciotto sfide ufficiali nelle coppe europee. Alle partite nella fase a gironi di Champions League della scorsa stagione e del 1998 vanno aggiunte due semifinali di Uefa (1985 e 1986, Inter battuta nel doppio confronto), una Coppa delle Coppe nel 1983 (ancora Real a passare grazie a un pareggio a San Siro) ma soprattutto i precedenti storici della vecchia Coppa Campioni. Nei quarti di finale del 1967 (passarono i nerazzurri), nelle due semifinali di 1966 e 1981 (Real Madrid in finalissima) e nella finale del 1964 vinta dai nerazzurri a Vienna con un secco 3-1: era la mitica squadra di Helenio Herrera.

L’Inter torna alla seconda fase di Champions League dopo dieci anni e diverse spedizioni europee fallimentari. L’ultimo accesso agli ottavi di finale risale al 2011.

Real Madrid-Inter si gioca martedì alle 21.00, stadio “Santiago Bernabeu” di Madrid. Arbitra il fischietto tedesco Felix Byrch, arbitro di grandissima esperienza. La partita sarà diffusa in esclusiva su SKY (canali 206 e 253) e in streaming su Mediaset Infinity, SkyGo e NowTV.

Nell’altra partita del girone, alle 21, in una gara ormai inutile per la classifica, lo Shakhtar Donetsk ospita lo Sheriff Tiraspol, già qualificato al secondo turno di Europa League.

VEDI ANCHE: INTER CHAMPIONS PARTITE OTTAVI TUTTE LE AVVERSARIE

Related Posts

Ben tornato!