Juventus-Villarreal 0-3, pessima eliminazione dalla Champions League

Juventus fuori dalla Champions League, battuta malamente in casa dal Villarreal in un ultimo quarto d’ora da incubo. Ecco quanto ci rimette la Juve.

La Juventus è fuori dalla Champions League. Ed è questa è l’unica cosa che peserà insieme al risultato, terribile, della sfida giocata all’Allianz Stadium contro il Villarreal: 0-3.

Juve Villarreal
Juventus ancora una volta fuori dalla Champions League (Juventus Twitter)

Juventus-Villarreal 0-3, la partita

Purtroppo di questa partita di Champions si ricorderà soltanto il risultato con il conseguente esito che significa ancora una volta un’eliminazione agli ottavi di finale di Champions League per la formazione di Massimiliano Allegri. Pochi testimonieranno che la Juventus, tutto sommato, tra la gara d’andata e quella di ritorno, non ha sfigurato e che il risultato è sicuramente troppo pesante per la squadra bianconera.

Un ottimo primo tempo, diverse palle gol create ma non concretizzate, anche un po’ di sfortuna. Per non parlare delle assenze che ormai da mesi perseguitano la squadra bianconera. Ma, alla fine, a passare il turno è il Villarreal: una squadra onesta e operaia, con poche individualità e un grande collettivo, che si è limitata a interpretare con ordine e raziocinio una partita che la Juventus non solo non ha vinto ma non ha saputo vincere.

Nel primo tempo le occasioni da gol sono tutte di marca bianconera: quattro, almeno un paio delle quali clamorose. Il portiere degli spagnoli Rulli salva il risultato in almeno due occasioni su Morata e Vlahovic. In un’altra Vlahovic colpisce una clamorosa traversa. La palla non vuole entrare. Ma, dopo un buon primo tempo, la Juventus progressivamente si spegne. Cuadrado non spinge più come prima, Vlahovic scompare letteralmente dal campo. É un crollo emotivo, ma forse anche fisico del quale il Villarreal approfitta immediatamente.

Crollo nel finale

Alla prima vera palla nell’area di rigore bianconera Rugani entra in modo impreciso su Coquelin provocando un calcio di rigore che Gerard Moreno trasforma. Allegri scaraventa in campo Dybala, al rientro dopo un infortunio ma il Villareal piazza altri due gol in rapida successione, roba da KO tecnico. Prima è Pau Torres a firmare il raddoppio poi, dopo un maldestro fallo di mano in area di de Ligt, arriva anche il secondo calcio di rigore trasformato da Danjuma.

Un danno economico

La Juventus esce tra i fischi con Allegri, imbufalito, che si infila nel tunnel degli spogliatoi. Un brutto colpo anche dal punto di vista economico per la formazione bianconera che dovrà rinunciare a non meno di 10 milioni di introiti e che di fatto cancella le squadre italiane dalla Champions League. Juventus che, a questo punto, ripara sugli altri obiettivi: un campionato nel quale resta a inseguire le squadre di vertice con ostinazione e la Coppa Italia, che sembra l’unico vero trofeo raggiungibile.

Vedi anche: Quando gioca la Juve Calendario serie A

Il tabellino

JUVENTUS – VILLARREAL 0-3
78′ Gerard Moreno su rigore, 85′ Pau Torres, 90’+1′ Danjuma su rigore
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Rugani (78′ Dybala), De Sciglio; Cuadrado, Locatelli (82′ Bernardeschi), Arthur, Rabiot; Vlahovic, Morata (85′ Kean).
Villarreal (4-4-2): Ruli; Aurier, Albiol, Pau Torres, Estupinan; Pino (64′ Coquelin), Parejo, Capoue, Trigueros (64′ Chukwueze); Lo Celso (74′ Gerard Moreno), Danjuma.
Ammonito: De Ligt

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!