Fiorentina-Juventus 0-1, ai bianconeri basta un autogol

Fiorentina sfortunata nella semifinale di andata di Coppa Italia contro la Juventus, attaccano, colgono un palo ma capitolo a tempo scaduto

Ci sono partite nelle quali nulla sembra potere andare per il verso giusto. E quella tra Juventus e Fiorentina in programma allo stadio “Artemio Franchi” è sicuramente finita nel modo peggiore possibile per una formazione viola, segnata da un autogol a tempo ormai scaduto dopo una prestazione eccellente.

Juventus Fiorentina
La Juventus sbanca Firenze con un autogol a tempo scaduto (Juventus Twitter)

Fiorentina- Juventus, la partita

A parte la distrazione sul gol decisivo la Fiorentina, tuttavia, ha ben poco da rimproverarsi. Gara coraggiosa quella della formazione di Italiano che parte privilegiando Ikonè a Piatek. Il tecnico azzecca quasi tutta la strategia: in modo particolare sul temutissimo ritorno a Firenze di Vlahovic. L’attaccante serbo, passato a gennaio alla Juventus, viene accolto da 10mila fischietti, stornelli insolenti, non pochi insulti e uno striscione con le parole di Dante che riportano alla figura dei traditori della patria.

In realtà Vlahovic in partita farà ben poco. Giusto una conclusione verso alla porta avversaria, perfettamente imbrigliato dalla difesa viola che non si lascia mai sorprendere. Le maggiori recriminazioni, se mai, arrivano dalla fase offensiva. Fiorentina imprecisa, ma non particolarmente fortunata, soprattutto in avvio di ripresa quando icone colpisce un palo a dir poco clamoroso. A fine gara le occasioni per la squadra viola saranno sei: solo due le parate di Perin: per il resto si tratta di palloni che non trovano lo specchio della porta.

La Juventus, che dal punto di vista offensivo ha fatto davvero poco, anche in considerazione di una formazione largamente rimaneggiata, vince il piatto quando ormai il tempo è scaduto da un minuto. Cuadrado rompe il fronte offensivo, scaraventa al centro un pallone che Venuti, in modo poco accorto, ma anche molto sfortunato, spedisce nella propria porta.

I tifosi viola lasciano lo stadio smoccolando, furibondi per l’esito di una partita dalla quale si sarebbero aspettati ben altro risultato.

La Juventus ha già un piede in finale: dopo il pareggio di ieri tra Milan e Inter, Juventus e Fiorentina torneranno ad affrontarsi tra 20 e 21 aprile, in orario da definire, nella gara di ritorno in programma all’Allianz Stadium.

Il tabellino

FIORENTINA – JUVENTUS 0-1
91’ autorete Venuti
Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Odriozola (46’ Venuti), Milenkovic, Igor, Biraghi; Castrovilli (83’ Duncan), L.Torreira, Bonaventura; Ikoné (83’ Gonzalez), Saponara (65’ Sottil); Piatek (65’ Cabral).
Juventus (3-5-2): Perin; Danilo, de Ligt, De Sciglio; M.Aké (46’ Cuadrado), Locatelli, Arthur, Rabiot, Lu.Pellegrini; Vlahovic, Moise Kean (60 Morata).
Ammoniti: Pellegrini, De Sciglio; Bonaventura, Milenkovic.

Related Posts

Ben tornato!