Calcio serie A dal 20 giugno, calcio femminile forse a luglio

Via libera dal governo al calcio, prima la Coppa Italia, poi la serie A e a seguire ci sarà il calcio femminile. Le ultime news sullo sport.

Dopo tre mesi via libera alle partite di calcio, il governo e la Figc  hanno finalmente trovato l’intesa dopo l’ok definitivo del Comitato tecnico scientifico. A dare la notizia tanto attesa da tifosi e tifose è stato il ministro Spatafora. Resta da sciogliere il nodo delle partite in chiaro su cui il governo sta lavorando.

Quando riparte il campionato

Dopo aver consultato il premier Conte il ministro Spatafora ha comunicato che il campionato maschile ripartirà in data 20 giugno. ” Ringrazio tutti i componenti della federazione, e ora che l’Italia sta ripartendo è giusto che riparta anche il calcio.  Mi auguro che la settimana prima quella che va dal 13 al 20 ssi possa completare anche la Coppa Italia” Ha detto il Ministro Spatafora dopo l’incontro con in videoconferenza con presidenti di Figc e Lega Serie A, Gravina e Dal Pino, oltre i vertici di tutte le altre componenti: Lega B, Lega Pro, Dilettanti.

Ma a ripartire non sarà solo il campionato di caalcio maschile, probabilmente anche il calcio femminile del calcio (che prima dello stop dovuto alla pandemia da Coronavirus ha visto in vetta alla classifica la Juventus Woman) dovrebbe tornaree in campo.

Non c’è ancora una data precisa per la serie A femminile, ma la ripartenza del campionato sembra sia prevista per luglio. Al riguardo il presidente Gravina ha così commentato ” Il nostro è un progetto di grande responsabilità perché investe tutto il mondo professionistico di Serie A, B, C e, auspicabilmente, anche la Serie A femminile”. Quindi ci si aspetta che anche le squadre femminili riprendano il campionato.

Partite in chiaro

Questo è l’aspetto probabilmente più difficile da affrontare. Comunque il Ministro Spatafora ha confermato che ci sono contatti in corso con i vari broadcaster che posseggono i diritti delle partite di campionato. ” Mi auguro  che ci sia un segnale da parte di Sky, ovviamente nei limiti del possibile, per andare incontro a tutti gli italiani” ha concluso Spatafora.

Insomma l’Italia del calcio è pronta a scendere in campo, ora vedremo cosa succederà anche con Sky.

 

 

Related Posts

Ben tornato!