Nazionale calcio femminile Europeo: Danimarca Italia Convocate

Calcio femminile Nazionale Qualificazioni Europeo, convocate, la situazione del girone, quando si gioca e dove vederla

Calcio femminile, qualificazioni Europeo  – La Nazionale di calcio donne si prepara alla partita più importante dell’anno affrontando in trasferta la Danimarca. Sulla carta è un impegno davvero proibitivo per la squadra del CT Bartolini. Ma c’è anche l’obbligo di tentare tutto il possibile per centrare la qualificazione direttamente.

nazionale calcio femminile italia rosa

La situazione nel girone dell’Italia

La Danimarca in questo momento ha sei punti di vantaggio sull’Italia ed  forte della vittoria nello scontro diretto dell’ultimo turno, 3-1, a Empoli. Le azzurre, oltre alla partita contro le danesi, devono ancora recuperare quella in programma in Israele che era stata rinviata a causa delle precauzioni legate alla pandemia da coronavirus.

All’Italia, l’unica squadra che è riuscita a segnare almeno un gol alla fortissima Danimarca, serve una vittoria per pensare di conquistare il primo posto. Un compito proibitivo. É molto più ragionevole pensare di strappare almeno un pari: se arrivasse un punto l’Italia potrebbe poi puntare alla vittoria nel recupero della gara di Israele ed essere aritmeticamente una delle tre migliori seconde classificate della fare a gironi.

Se il risultato non dovesse essere favorevole l’Italia dovrà passare dalla cosiddetta fase di play out che si terrà con l’anno nuovo: come tutte le altre seconde non qualificate sarà sorteggiata in un testa a testa con eliminazione secca. Chi vince il doppio confronto va all’Europeo chi perde resta a casa.

La partita Danimarca-Italia

Ma tutto questo è prematuro. Prima bisogna affrontare la Danimarca. Il campionato di Serie A femminile è fermo già da domenica scorsa, per dare un po’ di respiro alle giocatrici che, fino a oggi, non hanno avuto un attimo libero. Le convocazioni, fissate per domenica prossima a Coverciano, sono già state distribuite. Ma è facile pensare che le 31 giocatrici chiamate dal CT Bartolini possono anche aumentare considerando i provvedimenti anti-coronavirus che potrebbero limitare la mobilità di alcune atlete dall’Italia e dall’estero e le condizioni non eccellenti di alcune delle giocatrici prescelte.

Da lunedì tutte in ritiro per preparare la partita dell’anno, in programma il 1 dicembre a Viborg alle ore 17.15 in diretta su RAIDue.

Le convocate

Prima chiamata per l’attaccante della Florentia Sofia Cantore, mentre rientra in gruppo il capitano Sara Gama, che aveva saltato le ultime due uscite per infortunio. Con lei anche Aprile, Bergamaschi, Filangeri, Marinelli, Polli. Poi le due giallorosse Baldi e Pettenuzzo, che non avevano partecipato all’ultimo raduno e che erano assenti nella sconfitta in casa con la Danimarca.  Nell’elenco delle convocate c’è anche Alia Guagni, tornata ad allenarsi dopo 22 giorni di quarantena e dunque regolarmente disponibile.

Portieri: Roberta Aprile (Inter), Rachele Baldi* (AS Roma), Laura Giuliani (Juventus), Katja Schroffenegger* (Fiorentina);

Difensori: Elisa Bartoli* (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Lucia Di Guglielmo (Empoli), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Atletico Madrid), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Laura Fusetti (AC Milan), Elena Linari (Bordeaux), Tecla Pettenuzzo* (AS Roma), Alice Tortelli* (Fiorentina), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);

Centrocampiste: Valentina Bergamaschi (AC Milan), Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano* (AS Roma), Gloria Marinelli (Inter), Marta Mascarello* (Fiorentina), Cecilia Prugna (Empoli), Martina Rosucci (Juventus);

Attaccanti: Barbara Bonansea (Juventus), Sofia Cantore (Florentia San Gimignano), Valentina Giacinti (AC Milan), Cristiana Girelli (Juventus), Elisa Polli (Empoli), Daniela Sabatino* (Fiorentina), Stefania Tarenzi (Inter).

* Le calciatrici contrassegnate dall’asterisco dovranno essere sottoposte alle disposizioni sanitarie. Risponderanno alla convocazione in accordo e nei tempi concordati con le Autorità sanitarie competenti in caso di esito positivo.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!