Juventus-Koge 2-0, bianconere alla fase a gironi di Champions League

Missione compiuta, la Juventus Woman batte 2-0 le danesi del Koge ed entra nella fase a gironi della Champions League femminile

Contro una squadra solida e concreta come quella delle danesi del Koge non ci si poteva aspettare certo una passeggiata. E in effetti non lo è stata. Ma la Juventus femminile, reduce da tre pareggi nelle ultime tre partite serviva una vittoria. E questa è arrivata. Ed è l’unica cosa che conta perché spinge per la seconda volta consecutiva nella fase gironi di Champions League la squadra bianconera. Un risultato importante per il club e per tutto il calcio femminile italiano.

Juventus Women
Il gol del vantaggio di Gunnarsdottir (Juventus Women Official Twitter)

Juventus-Koge 2-0 sintesi della partita

Partita complicata si diceva. Anche in considerazione del fatto che la squadra danese è tutt’altro che sprovveduta, dotata di ottime individualità ed estremamente organizzata a centrocampo. Elemento non indifferente, poi, la condizione fisica delle nordiche, forse anche migliore di quelle della Juventus Woman.

In una partita estremamente veloce, quasi frenetica sotto l’aspetto del ritmo, la Juve ha il merito di interpretare la gara con il piglio giusto e determinatissimo fin dal primo minuto. Ottimo, in particolare, l’impatto della olandese Beerensteyn schierata fin dal primo minuto.

Ma è Gunnarsdottir a trovare il gol del vantaggio, fin dal 13’, con un bel colpo di testa su cross di Boattin. Una buona Juve nel primo tempo chetuttavia non riesce a chiudere la partita nonostante almeno un paio di altre importanti occasioni. Dopo due opportunità importantissime fallite di un soffio da Cernoia e Girelli, la partita si fa complicata per la Juve: prevalgono nervosismo e un po’ di stanchezza.

Il raddoppio che consente alla squadra di Montemurro di giocare un finale di gara meno teso è di Sofia Cantore, gol strepitoso con una gran conclusione al termine di una bella azione personale. Altri cambi, tra i quali quello che riporta in campo Barbara Bonansea. Ma la Juve donne regge all’impatto finale, fisico e un po’ disordinato, di una squadra avversaria comunque mai doma fino al fischio finale e a tratti anche piuttosto pericolosa.

Ora tocca alla Roma, impegnata alle 14.30 al Tre Fontane contro lo Sparta Praga. La Juve torna in clima Serie A in vista della partita di sabato contro il Pomigliano aspettando l’attesissimo sorteggio che delineerà il prossimo percorso europeo delle bianconere.

Vedi anche: Calendario Serie A Femminile

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!