Pensioni quota 100 ultimissime. Novità pensione anticipata

Pensioni quota 100 è confermata fino al 2021, dopo quella data non è ancora chiaro quali saranno le le nuove pensioni anticipate fra quota 102 e quota 41. Le ultimissime news pensioni.

Come noto la Legge di bilancio 2020 ha ufficializzato la proroga di alcune misure per la pensione anticipata, come quota 100, opzione donna e altre. Tuttavia il dibattito sull’argomento resta sempre vivo, infatti si stanno studiando delle novità da introdurre in un progetto di riforma pensioni 2020.

Per quanto riguarda le ultime notizie sulle pensioni sono tante le voci che si rincorrono. Ad esempio si parla spesso di quota 41, una proposta fatta dalla Lega di Salvini e rilanciata anche da alcune associazioni sindacali. Essa prevede la possibilità di andare in pensione versando 41 anni di contributi, a prescindere dall’età anagrafica. Tuttavia al momento non c’è nulla di concreto al riguardo e il governo non sembra intenzionato a prendere in considerazione la proposta.

Nonostante questo l’esecutivo non può ignorare la necessità di una riforma del sistema, come richiesto a gran voce sia dai lavoratori che dalle categorie sindacali. Per questo andiamo ad approfondire, nei prossimi paragrafi, quali scelte aspettarsi al riguardo nei prossimi anni.

Vedi anche: Età pensionabile donne quando si va in pensione

Quota 100 nel 2021 ci sarà e poi?

Parlando proprio di futuro, nel 2021 quota 100 ci sarà, infatti l’approvazione della Legge di bilancio ne ha previsto la conferma per 2 anni. Quindi lo scivolo pensionistico sarà utilizzabile, da tutte quelle donne e quegli uomini in possesso dei requisiti previsti (vale a dire 38 anni di contributi versati e 62 di età) fino al 31 dicembre 2021.

Dopo questa data il governo giallorosso sta studiando varie ipotesi per dare una maggiore flessibilità in uscita dal lavoro. Fra queste ci sarebbe anche quota 102, ossia la possibilità di andare in pensione con 64 anni di età e 38 di contributi. In sostanza, così facendo sarebbero aumentati di 2 anni i requisiti anagrafici attualmente previsti per accedere a quota 100.

Quota 100 e pensioni: ultime news dalla maggioranza di governo

La modifica o l’eliminazione di quota 100, in futuro potrebbe essere realizzata al fine di trovare risorse da destinare al taglio del cuneo fiscale. Sia Italia Viva sia il Partito Democratico, si sono dimostrati favorevoli al riguardo, mentre il Movimento 5 stelle sembra più freddo sul tema. Tuttavia la linea dei primi potrebbe prevalere all’interno dell’esecutivo e dunque si sta procedendo in questa direzione.

Il ministro Catalfo ha già espresso la volontà di aggiornare il sistema previdenziale, rendendolo più equo e superando la Legge Fornero. Vedremo se dagli incontri previsti anche con le parti sociali parti sociali (Cgil, Cisl e Uil), in programma prossimamente, usciranno nuove soluzioni su questo tema.

Infine, sempre sul tema pensioni, è intervenuto il premier Conte, dichiarando che in prospettiva intende coinvolgere pure i pensionati nella riduzione dell’Irpef. Attualmente, infatti, questo taglio delle tasse è allo studio del ministro dell’economia Gualtieri, ma per ora riguarda esclusivamente i lavoratori dipendenti.

Per ora è tutto in relazione alle ultime su pensione, ma torneremo sicuramente a trattare l’argomento a breve, quindi vi invitiamo a restare aggiornati.

Vedi anche:

Pensione anticipata 2020

Pensione minima Inps 2020

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!