Fendi tra sensualità e leggerezza

Contrasti, sovrapposizioni e nuovi lussi per la collezione primavera-estate 2010 di Fendi donna

(9 novembre 2009) – Un’incredibile leggerezza abbinata a tagli e colori dalla cosciente sensualità. Per la collezione primavera-estate 2010, Fendi ha pensato ad un delicato gioco di contrasti e sovrapposizioni, con morbidi e fluidi volumi da indossare o cortissimi o lunghissimi.

Sulle passerelle di Milano hanno sfilato nuove silhouette dinamiche ed aeree, mostrando pregiate interazioni texturale: macro-pizzo e lino sfilato, tulle etereo, seta lavata, maglia fluente, jersey liquido di seta come pelle. Le lavorazioni sono le stesse che contraddistinguono la maison: raffinatissimi dévoré appliqué, taglio vivo, petit point, ricamo a tratteggio o tattoo.

La prossima primavera le donne potranno sorridere e bearsi della leggera brezza stagionale con morbidi e leggeri capi in camoscio, coccodrillo sfoderato e pelliccia agugliata al tulle come piume, sottolineando magari il punto vita con bustier steccati in cuoio perforato o cinture borchiate in perspex e legno. I colori sembrano strappati ai minerali e pigmenti primari: gesso, sabbia e giada, accenti di citrina, cocciniglia, ocra e acquamarina. Anche quest’anno i sandali saranno altissimi, caratterizzati da un contrasto di plexiglass monostruttura e tulle. Con un esprit d’intérieur, le nuove Bags celebrano pelli vegetali, da proteggere, o spogliare, da fodere di lino ricamate e intercambiabili; deliziose minaudières di cristallo per le serate più importanti e la classica Peekaboo in Cuoio Romano Selleria sfoderato realizzano un intimo, privato e suggestivo nuovo lusso.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!