Quanto guadagna un parlamentare in Italia

Quanto guadagnano deputati e senatori in Italia? Fra indennità, diaria e rimborso spese, ecco lo stipendio dei parlamentari. Calcolo.

Stipendio parlamentare italiano. Sapere quanto prende un deputato o un senatore è una domanda lecita, visto che si tratta di una voce di spesa del bilancio pubblico a cui i contribuenti partecipano pagando le tasse.

Quanto guadagnano i parlamentari in Italia

Negli ultimi anni spesso si è parlato di un taglio agli stipendi dei parlamentari, ma in realtà non si è fatto molto al riguardo. Vediamo allora nel dettaglio quanto guadagnano senatori e deputati attualmente.

Quanto guadagna un deputato? Stipendio

Il trattamento economico di un parlamentare della camera dei deputati si calcola sommando una serie di voci. La prima è quella dell’indennità parlamentare, prevista dall’articolo 69 della Costituzione. Attualmente questa indennità ammonta a 5.000 euro netti al mese in media, come riporta il sito internet della Camera.

Ma non finisce qui, infatti un deputato riceve anche la diaria pari a 3.503,11 euro e un rimborso spese di mandato quantificato in 3.690 euro. Ma poi ci sono anche rimborsi per i trasporti che possono arriva fino a 3.995 euro ogni tre mesi (1.331 € al mese) e quelli per spese telefoniche, fino a 1.200 euro l’anno (100 al mese).

Quindi facendo due calcoli, sommando tutte queste voci, un deputato in Italia guadagna intorno ai 13.624 euro (5.000+3.503+3690+100).

VEDI ANCHE: PARTITI POLITICI IN ITALIA QUANTI SONO

Quanto guadagna un senatore al mese

Anche lo stipendio di un senatore si compone di una serie di voci. La prima è quella dell’indennità parlamentare pari a 5.304,89 euro netti al mese (lordi 11.555 euro). A questo si aggiungono le spese di mandato che ammontano a 4.180 euro. Senza dimenticare i 1.650 euro mensili che spettano ai senatori come rimborso forfettario per spese telefoniche e di trasporto.

Sommando tutte le voci alla diaria, di 3.500 euro in questo caso, si ottiene lo stipendio mensile di un senatore arrotondato pari a 14.635 euro (5.305+4.180+1650+3.500).

Assegno fine mandato parlamentare, importo

Abbiamo visto quanto guadagnano al mese deputati e senatori, in base ai dati pubblicati dai rispettivi siti internet di Camera e Senato. Come si può notare i senatori hanno diritto a un trattamento economico più alto rispetto a quello dei deputati. In pratica c’è una differenza di circa 1.000 euro mensili fra i due trattamenti.

Questo però senza considerare l’assegno di fine mandato. Infatti, a queste somme già cospicue bisogna aggiungere un assegno pari all’80% di quanto percepito come indennità mensile, moltiplicato per il numero di anni del mandato concluso. In altre parole quando termina un mandato deputati e senatori ricevono un’ulteriore trattamento, più alto in base al numero di anni di lavoro.

Ricapitolando, i parlamentari italiani guadagnano molto, ogni mese, visto che all’indennità di base si aggiungono numerose voci di rimborsi, diarie e perfino ulteriori assegni. Senza dimenticare che essere parlamentare consente di maturare una pensione di tutto rispetto. Per tutti questi motivi molti italiani vorrebbero una riduzione dei loro stipendi o perlomeno di alcuni privilegi.

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!