Bonus energia elettrica 2018: moduli e come fare domanda

Bonus energia elettrica 2018: sconti in bolletta fino a 184 Euro. La guida completa e tutti moduli per fare domanda

bonus energia elettrica 2018

Il bonus energia elettrica 2018 consente di avere un interessante aiuto per il pagamento delle utenze della corrente domestica. Eccovi una guida passo passo per capire chi ha diritto al bonus energia 2018, come ottenerlo e tutta la modulistica da presentare.

Chi ha diritto al bonus energia elettrica 2018

Possono usufruire del bonus soltanto i clienti di utenze domestiche (quindi chi usa la corrente per la prima casa di residenza, non per negozi o attività commerciali/produttive in genere).

I requisiti di reddito sono i seguenti:

  • 8107 Euro di reddito massimo Isee famigliare (annuo);
  • in presenza di famiglia con tre figli, tutti a carico, reddito Isee famigliare massimo di 20.000 all’anno.

Vedi anche: Canone Tv, esenzioni per redditi, le ultime news.

Come si presenta la domanda per il bonus elettrico 2018

La richiesta per avere il bonus va inviata al proprio comune di residenza o all’intermediario (i Caf) che il comune avrà scelto per sbrigare queste pratiche (all’ufficio Urp o all’anagrafe avrete l’indicazione del Caf cui rivolgervi).

A corredo della domanda devono esserci:

  • documento di identità
  • attestato Isee valido
  • allegato CF (che certifica il numero dei membri del nucleo ISEE, lo potete scaricare qui)
  • allegato FN (che certifica che la famiglia ha almeno 3 figli, in presenza del reddito Isee sopra gli 8107 Euro. Il modulo lo scaricate qui)
  • il codice POD (si trova facilmente e ben indicato sulle bollette elettriche, si tratta di un codice fatto di lettere e numeri che comincia sempre con IT.
  • la potenza erogata dal proprio contatore (anche questo dato si trova in bolletta nei dettagli del contratto, o sul proprio profilo web o nella app del gestore. Se non trovate questi dati potete chiamare i call center del vostro gestore e vi verranno comunicati)

A quanto ammonta il bonus energia 2018?

L’ammontare del bonus elettrico è proporzionale al numero dei componenti della famiglia:

  • con famiglie di 1-2 persone si ha diritto a 125 Euro,
  • con famiglie di 3-4 persone a 153 Euro,
  • con famiglie sopra i 4 componenti a 184 Euro.

Non si ricevono soldi ma l’ammontare viene scalato sulle bollette suddiviso per tutte le rate nel corso dell’anno. L’indicazione della quota di bonus scalato sarà riportata in modo chiaro nella bolletta stessa.

Il bonus ha durata annuale e può essere rinnovato anno per anno.

Vedi anche: Assegno dei comuni, come si fa domanda e importi.

Tempistiche ricezione bonus energia elettrica 2018

Come detto la richiesta del bonus va inoltrata al comune di residenza: esso, insieme al Sistema di Gestione delle Agevolazioni sulle Tariffe Energetiche (SGAte) verificherà i requisiti e manderà avanti la pratica. Se tutta la documentazione è in regola solitamente le tempistiche sono abbastanza veloci, nell’ordine di 1-2 mesi.

E’ stato predisposto un sito web per verificare lo stato della propria pratica: sul portale bonusenergia.anci.it, bisogna cliccare su “controlla on line la tua pratica” e verificare a che punto è l’incartamento. Per accedere all’area privata occorreranno un nome utente e una password che vengono date direttamente dal comune dove viene fatta domanda (o dal Caf delegato e convenzionato).

Il bonus energia elettrica 2018 si può chiedere insieme al bonus gas 2018?

E’ una domanda molto comune: il bonus corrente si può ricevere e nel contempo usufruire del bonus gas 2018? La risposta è sì, le due misure sono cumulabili.

Se si richiedono insieme bonus elettrico e bonus gas si può farlo utilizzando un unico modulo (Modello A) che potete scaricare qui.

Vedi anche: Detrazioni scuola 2018. Cosa sono e come ottenerle.

Related Posts

Ben tornato!