Bonus 800 euro Iva e autonomi? Forse a maggio

Il bonus di 800 Iva e autonomi euro verrà pagato a maggio dopo l’approvazione del nuovo Dpcm. Ma ci sono dei dubbi sulle risorse economiche del governo. Ecco perché

Il bonus 800 euro per le partite Iva e i lavoratori autonomi è ormai certo sarà nel nuovo decreto, viste le dichiarazioni del governo . Tuttavia,  se in un primo momento il ministro dell’economia Gualtieri aveva parlato della possibilità di pagare la mensilità di aprile entro la fine del mese, i fatti sono diversi.

Vediamo allora quali sono i motivi di questo slittamento, con il pagamento che forse avverrà a maggio 2020.

Bonus 800 euro aprile, slitta a maggio?

Diversi esponenti del governo hanno dichiarato che non dovrebbe essere necessario ripresentare domanda all’Inps, per chi ha già percepito i 600 euro. Questo dovrebbe rendere più veloci le operazioni di erogazione, ma nonostante ciò quasi certamente il pagamento del bonus 800 euro non arriverà prima di maggio.

decreto conte aprile -maggio

La causa di questo slittamento è molto semplice: al momento le risorse economiche a disposizione del governo non sufficienti. Il nuovo decreto economia, contenente gli 800 euro, dovrebbe avere un importo di circa 50 miliardi, cifra che andrebbe a pesare forse troppo sul bilancio italiano.

Il ministro per i rapporti con il parlamento Federico D’Incà ha affermato che il voto del parlamento, per ratificare il nuovo scostamento del bilancio e finanziare il nuovo decreto, si terrà il 29 o il 30 aprile. Insomma i tempi si allungano e le risorse scarseggiano, per questo i percettori degli 800 euro, riceveranno la mensilità di aprile, forse a maggio, non prima.

Bonus coronavirus e gli strumenti di finanziamento UE

Per ottenere maggiori fondi e velocizzare i tempi per l’attuazione del decreto aprile-maggio, ma più in generale fronteggiare la crisi economica causata dal covid-19, la trattativa con l’UE per ottenere i finanziamenti diventa decisiva.

Fra gli strumenti al vaglio della commissione europea c’è il Recovery Fund, per un importo che si aggirerebbe intorno ai 300 miliardi, come scrive ansa.it. Fra gli altri dovrebbe esserci il fondo Sure per i disoccupati europei, la possibilità di accesso al discusso Mes o strumenti garantiti dai paesi europei. Almeno nella speranza del governo italiano.

Vedi anche: Cosa è il Mes

Nei prossimi giorni sapremo quanti fondi verranno concretamente stanziati in favore dell’Italia e quanti ne saranno destinati proprio al decreto aprile maggio. Che per via delle poche risorse disponibili al momento continua ad essere rinviato.

Detto del probabile slittamento a maggio, del pagamento della nuova indennità per le partite iva, bisogna dire che nel decreto tale misura dovrebbe riguardare due mesi, coprendo quindi sia aprile che maggio.

Queste sono le intenzioni apertamente dichiarate dal governo e che i professionisti, gli autonomi e tutte le altre categorie lavorative interessate, si augurano. Tuttavia al momento i ritardi registrati nelle erogazioni iniziano ad essere preoccupanti, per una crisi che pesa sulle tasche dei lavoratori italiani già adesso.

Vedi anche. Bonus 2020

 

Related Posts

Ben tornato!