Cicatrici: come nasconderle con il make-up

Come nascondere le cicatrici con il make up?  Ecco qualche consiglio per nasconderle con abilità

 I visagisti lo chiamano camouflage e, anche non conoscendo il francese, non è difficile intuire che il termine significhi “camuffare”: è il cosiddetto trucco correttivo che sta riscuotendo un grande successo sia in ambito medico che estetico.
Nascondere ad arte le cicatrici con il trucco o con la chirurgia (a seconda della gravità dei casi) allevia paure, insofferenze e aumenta la fiducia in sé stessi. Naturalmente esistono vari livelli di trucco correttivo, se non possiamo permetterci un visagista esperto, ecco alcuni preziosi consigli per un camouflage fatto in casa.
Primo step, pulire la cicatrice senza usare la crema idratante come si è solito fare per la base del trucco (il tessuto cicatriziale è meno permeabile di quello sano), applicare quindi sulla cicatrice un leggero strato di gelatina trasparente per capelli, in seguito una spolverata di cipria e infine, stendere il fondotinta (sulla cicatrice è meglio applicarlo con un cotton-fioc).
Sul mercato esistono ottimi prodotti coprenti e non sarà difficile trovare il più adatto per la nostra pelle. Secondo i visagisti un ottimo risultato si ottiene tenendo presente le variazioni di colore della pelle intorno alla cicatrice e della cicatrice stessa. Utilizzando un correttore più scuro sulla zona più marcata e un cosmetico più leggero sulla quella restante, renderà l’effetto camoufflage ancora più naturale.
Per struccarsi è consigliabile usare una lozione specifica, meglio ancora se in crema in modo che sciolga le cere del trucco. Nel caso in cui le cicatrici fossero molto evidenti da causare un vero e proprio problema psicologico, è bene parlarne con chi può aiutarvi anche solo ascoltandovi.

Carmen Scarano

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!