Fase 2, Conte delude gli italiani. Il calendario riaperture

Il governo Conte ha presentato il programma sulla fase 2.  Non apriranno i parrucchieri e centri estetici, mentre per la riapertura dei negozi  la data dovrebbe essere il 18 maggio. E per gli spostamenti poco cambia. Ecco cosa prevede la fase 2 di Conte, Colao e scienziati.

Il governo Conte presenta la fase 2 e delude italiani, commercianti e artigiani. Ma come dice un vecchio proverbio. “Meglio prevenire che curare” Di fatto il governo non ha fatto molte concessioni, ma ha allungato le misure di restrizione in essere spiegando agli italiani che la convivenza con il virus si tratta di una fase delicata.

Ma intanto il 4 maggio riapriranno le imprese e il commercio all’ingrosso funzionale.

Quindi nonostante i numeri in calo sui contagi in Italia Conte ha seguito le linee indicate dalla task force di Colao e quelle degli scienziati che hanno sempre espresso perplessità sulle riaperture e raccomandato prudenza sul distanziamento sociale. Quindi alcune attività dal 4 maggio saranno consentite altre invece saranno ancora vietate.

Vedi anche: Fase 2 cosa si può fare

Ecco il programma della fase 2 presentata da Conte

Cosa si potrà fare dal 4 maggio al 18 maggio

Si allo sport individuale

Conte conferma che sarà possibile fare attività motoria da soli, ma sempre mantenendo le distanze sociali mentre gli atleti professionisti e non professionisti potranno tornare ad allenarsi a porte chiuse.

Visite a parenti e famiglie

Si alle visite a parenti e famiglie con la mascherina, ma senza fare riunioni o assembramenti   Insomma niente feste di compleanni o roiunioni in terrazza e giardino per essere più chiari

Cibo da asporto

Si alle attività di ristorazione  per il cibo da asporto per aiutare i ristoranti in crisi, il lavoratori e gli italiani che non hanno voglia di cucinare o hanno avuto difficoltà a fare la spesa.

Cosa non si potrà fare dal 4 al 18 maggio

No all’apertura dei negozi  il 4 maggio

La riapertura dei negozi e delle attività commerciali al dettaglio non ha ancora una data certa. In questi giorni alcuni organi di stampa avevano indicato il giorno 11,  ora invece secondo quanto riferito da conte sembra che la data  del 18  verrà confermata

No a parrucchieri e centri estetici

Parrucchieri e centri estetici potranno aprire solo dal primo di da giugno, non è prevista l’apertura prima di quella data. Stessa cosa vale per bar e ristoranti

No a viaggi e spostamenti

I viaggi sono consentiti solo per chi deve rientrare nel proprio domicilio o residenza. Restano in vigore tutte le misure di restrizioni attuali.

Vedi anche: Cosa significa congiunti? I fidanzati possono vedersi dal 4 maggio?

Conclusione:

L’ultimo decreto Conte coronavirus è stato critacato da organi di stampa e ha dato adito ad una rivolta sui social che ironizzano sul governo e la sua incapacità di assumere decisioni. Vi ricordiamo infatti che Conte ha seguito le direttive della Task Force da lui nominata e la prudenza del ministro Boccia e Speranza.

Ma Conte ha dimenticato gli italiani e rischia di mandare a monte una fetta dell’economia del paese, non basteranno infatti le promesse del nuovo decreto liquidità, alcune aziende potrebbero chiudere prima.

Vedi anche: Cosa si può fare dal 4 maggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!