A maggio esplode il desiderio sessuale femminile ma gli uomini sono più passionali in autunno

Sesso perché  a maggio e in primavera le donne sono più passionali e a dicembre no? Ecco l’ultimo studio che spiega come e quando cresce passione e desiderio sessuale femminile e maschile.

sesso

Se volete cambiare le vostre abitudini sessuali e vivere in modo più disinibito gli incontri con l’altro sesso, fatelo adesso o mai più. In questo mese, infatti, il desiderio sessuale femminile raggiunge il picco massimo. La passionalità delle donne, infatti, cresce a livello esponenziale in primavera, raggiungendo lo zenit. Quella maschile, purtroppo, non segue lo stesso percorso ed è più forte durante l’autunno. Sono le conclusioni a cui è arrivato uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Tromsø, in Norvegia, che confermano, così, le diversità tra la sessualità femminile e quella maschile.

Perché le donne hanno voglia di fare sesso in primavera?

Il desiderio femminile è proporzionale all’aumento della luce del sole, mentre stranamente quello maschile non segue questo meccanismo. I due sessi, però, entrano in sintonia a dicembre, quando entrambi toccano il picco minimo del desiderio.

Il motivo per cui la voglia di fare l’amore della donna cresce con l’aumento della luce del sole va ricercato nel fatto che essa influenza vari ormoni prodotti dal corpo, tra i quali le endorfine, legate al desiderio sessuale, e la serotonina che migliora il tono dell’umore.

Gli studiosi, poi, hanno scoperto una correlazione tra l’aumento della luce diurna e la secrezione di dopamina, una sostanza legata alla sensazione di innamoramento e di piacere.Non preoccupatevi, però, questi effetti positivi si ottengono anche praticando una regolare attività fisica.

Infine un’ultima cosa, prima di accusare gli uomini di essere incostanti, tenete conto che, secondo la sessuologa Bente Træen, del team di ricercatori di Tromsø, il desiderio maschile sarebbe più stabile di quello delle donne che, invece, condizionato dal ciclo ormonale e dall’ambiente circostante è più fluttuante e discontinuo. Mentre, infatti, l’uomo produce testosterone costantemente, gli ormoni femminili legati al desiderio possono essere condizionati dalle variazioni di ore di luce.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!