Sensi di colpa dopo un tradimento: cosa fare

Meglio confessare o non dirlo? Come si fa a convivere con il senso di colpa? Si può superare? Cadere nell’infedeltà significa che la relazione è finita? Cerchiamo di capire la psicologia del post-scappatella.

tradimento senso di colpa

Non ti rendi ben conto nemmeno tu di come sia successo. All’inizio sembrava solo un gioco, un flirt innocente: fa piacere essere corteggiate, sentirsi belle, desiderate, potenti, o, in alcuni casi, solo non trasparenti. Ma adesso che “è successo”, ti senti un verme e non sai come gestire la situazione.

Se ti senti in colpa è evidente che il tuo non è un tipo di coppia “aperto” e che, in qualche momento, è stato stipulato un patto di fedeltà, che tu hai tradito. Quindi sì, tecnicamente, sei stata sleale. Tutti commettiamo degli errori, ma mai nessuno è stato aiutato dai sensi di colpa, è un sentimento sterile che non porta a nulla, offusca i pensieri, sono energie sprecate.

Piuttosto vale la pena dedicarsi a capire perché è successo, se potevamo evitarlo, se ci sta a cuore non ripetere l’errore. E’ indispensabile un’analisi spietata della situazione. La vostra storia ha ancora un senso? Sta andando da qualche parte? E’ viva?

Se hai risposto sì a queste domande, rimboccati le maniche: dovrai lottare per riprenderti quello che hai rischiato di gettare via. E anche il tuo compagno dovrà farlo, ammesso che voglia stare con te, perché le cadute non avvengono mai per responsabilità di uno solo dei membri della coppia. Raccontare un tradimento è difficilissimo. Ma necessario, o inevitabile, per ricostruire su solide basi.

Ma se sei convinta che nella tua coppia vada tutto bene e quello che è successo è stata solo “una distrazione”, a maggior ragione lascia perdere i sensi di colpa e le lacrime di coccodrillo. Non raccontare quello che è successo, se dovesse saltar fuori vuol dire che non era poi tutto così “normale” come credevi e, in quel caso, evita irritanti pianti da vittima e cerca di chiarirti le idee, se hai intenzione di risolvere le cose.

E se hai perso la testa per l’”altro” e vuoi scappare da lui? Dirlo o non dirlo al partner non è poi così rilevante in questo caso. Se hai preso la tua decisione, devi solo metterla in pratica.

Se sei indecisa su quello che vuoi, forse vale la pena creare spazio intorno a te.

Meglio stare sole, che collezionare amori di plastica.

In tutti i casi ci vuole coraggio, come ogni volta che dobbiamo affrontare le conseguenze delle nostre azioni, poiché “quello che è fatto non può essere disfatto”, come dice Lady Macbeth, meglio dedicare tutte le nostre energie al presente.

Articoli Correlati

Add New Playlist