Sport, calcio Nazionale, Italia Estonia 4-0

Gli Azzurri battono nettamente l’Estonia in amichevole con una formazione sperimentali e zeppa di esordienti. In campo anche la Under21

Calcio, Italia-Estonia 4-0 in amichevole – Senza Roberto Mancini in panchina, il CT è ancora in cura dopo essere risultato positivo al Coronavirus e con tante assenze, la squadra azzurra conquista una netta vittoria contro l’Estonia in amichevole.

nazionale italia estonia

La partita Italia Estonia

L’Estonia si è rivelata poca cosa ma, nonostante la totale mancanza di pubblico (si giocava a Firenze), il tono da amichevole e la squadra sperimentale, i giocatori hanno risposto splendidamente con una partita vera e ben giocata. Primo splendido gol di Grifo, che ha strappato gli applausi di giocatori e panchine con una deliziosa conclusione di desto su invito di Lasagna. Poi la rete di Bernardeschi, ancora senza gol quest’anno. Tante occasioni e un gioco davvero piacevole nonostante la solita girandola di cambi. Poi nel secondo tempo la terza rete, ancora con Grifo su calcio di rigore concesso per un atterramento ai danni di Gagliardini e infine il quarto sigillo di Orsolini, ancora con un rigore che lo stesso Orsolini si era procurato.

Altri esordienti

Prima convocazione ed esordio per Pessina e Calabria, conferme importanti da parte di Grifo – sicuramente il migliore in campo – ma anche da parte di Bernardeschi, alle prese con un momento particolarmente complicato nella Juventus con una difesa completamente nuova. Ottima prova anche da parte di Bastoni e Gagliardini.

Un’Italia sperimentale

Mancini, che ha seguito la partita collegato da casa con Chicco Evani a sostituirlo in panchina, aveva convocato 41 giocatori per le tre partite in programma. Un gruppo allargato arrivato in due diversi scaglioni, che si è reso necessario perché alcune ASL hanno imposto ai club di non fare partire i giocatori convocati. E questo ha costretto la nazionale a correre ai ripari convocando in due sessioni diverse un gran numero di giocatori anche per preparare le prossime due decisive partite di UEFA Nations League.

E ora due partite decisive per la Nazionale

L’Italia torna in campo due volte nei prossimi sette giorni: domenica sera in campo con la Polonia a Reggio Emilia (si gioca alle ore 20.45, diretta su RAIUno) nel tentativo di riconquistare la vetta della classifica di un girone incertissimo. L’Italia scenderà in campo con la consapevolezza del risultato dell’altra gara del girone 1, con l’Olanda che alle 18 ospita la Bosnia Erzegovina.

Ultimo turno, quello decisivo, a Sarajevo contro la Bosnia di Dzeko, ancora positivo al coronavirus e molto probabilmente assente: si gioca alle 20.45 (diretta si RAIUno) mentre contemporaneamente la Polonia ospita l’Olanda. É  tutto molto incerto: decisiva la partita con la Polonia che è al comando del girone (Polonia 7, Italia 6, Olanda 5 e Bosnia 2). Gli Azzurri possono stare tranquilli solo vincendo entrambe le gare.

La Under21

Ieri pomeriggio intanto l’Under 21 si e avvicinata al campionato europeo di categoria andando a vincere non senza difficoltà sul campo dell’Islanda, 1-2. Vantaggio di Pobega, intervallata dal pareggio di Willumsson seguito da un altro gol di Pobega a due minuti dal termine. Il primo posto nel girone è ora più sicuro. L’Italia ha 19 punti, tre lunghezze di vantaggio sull’Irlanda quattro su Svezia e Islanda con due gare ancora da giocare. Tra tre giorni l’Italia affronta il Lussemburgo, fanalino di coda del girone e se gli Azzurrini dovessero vincere la qualificazione sarebbe cosa fatta perché anche perdendo con la Svezia potranno essere raggiunti solo dall’Irlanda con cui sono in vantaggio negli scontri diretti. Italia in campo a Differdange con il Lussemburgo sabato alle 17.30; stesso orario per la sfida con tra Svezia a Pisa, all’Arena Garibaldi mercoledì 18.


Related Posts

Ben tornato!