Milan-Genoa 2-1, rossoneri che sfatano il tabù di San Siro

Dopo avere raccolto pochissimi punti in casa nel corso del 2021, il Milan conquista una vittoria importante contro il Genoa anche senza Ibrahimovic

MILAN-GENOA 2-1, 31esima giornata di Serie A – Senza Ibrahimovic ma con un Mario Mandzukic che si presenta in campo con il piglio del leader e che trascina il Milan a una vittoria importantissima. 

Milan Genoa
Donnaumma ‘ringrazia’ Kjaer che ha salvato il risultato nel finale (Foto Milan Official Twitter)

Milan, basta vincere

Non è stata certo una passeggiata per il Milan: il Genoa si rivela una squadra aggressiva, bene organizzata, capace di mettere in difficoltà la squadra rossonera che a centrocampo perde qualche pallone di troppo e di tanto in tanto va in affanno in difesa. Alla fine l’unica cosa che contava per il Milan era tornare a un successo che a San Siro mancava dal 7 febbraio per recuperare altri punti in vista del rush finale verso la Champions League.

L’assenza di Ibrahimovic pesa molto anche da un punto di vista emotivo in una squadra giovane che guarda alla leadership dello svedese come a un punto di riferimento. In questo sensa diventa decisivo Mario Mandzukic capace di dare alla squadra carattere, equilibrio e personalità sfruttando anche un paio di episodi favorevoli: il fatto che il Genoa, nel suo momento migliore decida di rinunciare a Destro, un clamoroso doppio salvataggio sulla linea a cinque minuti dal termine su un errore di Donnarumma e la sfortunata autorete di Scamacca che determinata il 2-1 in favore del Milan.

VEDI ANCHE Milan formazione 2020-21

Milan-Genoa in pillole

13’ –  1-0, dopo una lunga fase di studio il Milan va in vantaggio con Rebic. Calcio di punizione di Theo Hernandez respinto dalla barriera, il croato calcia con forza e trova l’angolo.

18’ – Assist di Calhanoglu per Rafael Leão, Perin respinge ma in affanno

29’ – Bella azione personale di Destro che si invola e calcia, respinge Donnarumma

36’ – 1-1, calcio d’angolo semplicemente perfetto di Zajc e gran colpo di testa di Destro che anticipa Tomori

48’ – Clamorosa palla gol fallita da Rebic che da due passi buca l’appoggio di Kalulu

60’ – Gran colpo di testa di Kjaer su azione di calcio d’angolo, la palla va fuori di un nulla

67’ – 2-1, l’episodio decisivo, su azione di calcio d’angolo la palla carambola sulla schiena di Scamacca e finisce nella porta del Genoa beffando Perin

86’ – Incredibile palla gol del Genoa: doppio salvataggio sulla linea con Behrami e Masiello che calciano praticamente a porta vuota dopo un’uscita a vuoto di Donnarumma. Tomori e Kjaer salvano il risultato

Milan-Genoa, il tabellino

MILAN-GENOA 2-1
13’ Rebic, 36’ Destro, 67’ Scamacca (autogol)
MILAN (4-2-3-1): Donnarumma G.; Kalulu (dal 62’ Dalot), Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer (dal 72’ Tonali), Kessiè; Saelemaekers (dal 62’ Diaz), Calhanoglu (dall’88’ Krunic), Rebic; Leao (dal 62’ Mandzukic). All. Pioli
GENOA (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic, Masiello; Ghiglione (dal 57’ Biraschi), Strootman (dall’82’ Berhami), Badelj, Zajc, Cassata (dal 75’ Pandev); Destro (dal 57’ Pjaca), Scamacca. All. Ballardini
Arbitro: Calvarese (Teramo)
Ammoniti: Goldaniga (G)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!