Svizzera-Italia, perché la Nazionale non deve perdere

Mondiali 2022, gli Azzurri chiamati a fare risultato a Basilea con gli elvetici per non complicare il cammino verso la qualificazione per il mondiale del Qatar. Serve almeno un pareggio per dormire sonni tranquilli in vista del match di ritorno. Gli scenari.

Svizzera – Italia –  Nel catino del St. Jakob Park di Basilea, previsto tutto esaurito per la gara in programma domani sera alle 20,45, Svizzera e Italia si giocheranno una buona fetta delle loro chances di qualificarsi ai Mondiali qatarioti.

roberto mancini -3 settembre 2021
2022 FIFA World Cup Roberto Mancini ( Ipa)

Svizzera – Italia perché serve almeno un punto a Basilea

Gli Azzurri di Mancini dopo quattro partite disputate nel girone di qualificazione, viaggiano a quota 10 punti, frutto di 3 successi e del pareggio di giovedì scorso contro la Bulgaria. La Svizzera ha finora giocato invece solo due partite, vincendole entrambe, e insegue a 6 punti.

Dal momento che solo la prima classificata del girone accederà direttamente alla ventiduesima edizione dei Campionati del Mondo, l’Italia non può concedersi il lusso di perdere in terra elvetica. Una vittoria infatti proietterebbe la Nazionale allenata dal neo ct Murat Yakin a un solo punto dagli Azzurri, ma con due partite in meno.

Ipotizzando che Italia e Svizzera vincano poi tutte le altre rispettive sfide del girone C (contro Bulgaria, Lituania e Irlanda del Nord), con una sconfitta a Basilea ai Campioni d’Europa non basterebbe neanche battere la Svizzera nel return-match di Roma per issarsi in vetta al gruppo e staccare il pass diretto per i mondiali del Qatar 2022.

Secondo posto e incubo-spareggi

Un secondo posto nel girone è un’eventualità da scongiurare: condurrebbe infatti i ragazzi di Mancini agli spareggi finali – con gara di andata e ritorno – che rappresentano sempre un’incognita. Ne sa qualcosa Gian Piero Ventura, che nel 2017 mancò clamorosamente la qualificazione ai mondiali in Russia cedendo, nella sfida di spareggio, alla Svezia (0-1 a Stoccolma e 0-0 a San Siro).

In definitiva, un pareggio al St. Jakob Park sarebbe da accogliere con un sorriso, perché potrebbe permettere agli Azzurri di ipotecare la qualificazione. Confidando naturalmente in un successo nella gara di ritorno dell’Olimpico con gli elvetici, fissata per il prossimo 12 novembre.

Vedi anche: Nazionale Italia partite data orari

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!