Qualificazioni Mondiale femminile 2023, l’Italia passa in Romania: 0-5

Ottimo secondo tempo dell’Italia donne che conquista una vittoria fondamentale in Romania 0-5, sulla strada verso i mondiali del 2023 In Australia e Nuova Zelanda

L’Italia femminile si lascia alle spalle la brutta sconfitta subita contro la Svizzera a Palermo con una rotonda vittoria a Voluntari, contro la Romania: 0-5.

Italia femminile Girelli
Tripletta per Cristiana Girelli, 53 gol in azzurro (FIGC)

Romania – Italia, la partita

Non è stata tuttavia una partita facile per la  Nazionale di calcio femminile, costretta a fare i conti con numerose assenze, considerando addirittura cinque  giocatrici costrette a lasciare il ritiro perché positive al covid. Ma Milena Bertolini, contro una squadra non particolarmente tecnica ma molto chiusa, quasi rinunciataria, ha avuto una risposta decisiva soprattutto da parte delle riserve della formazione e di chi, come l’interista Simonetti, esordiva in azzurro.

VEDI ANCHE: NAZIONALE CALCIO FEMMINILE ITALIA GIOCATRICI

Una partita problematica, risolta con grande carattere senso di responsabilità dalle fuoriclasse italiane ma giocata su ottimi ritmi da tutta la squadra, anche da chi si trovava per la prima volta in azzurro o in un ruolo non perfettamente congeniale, a causa delle numerose assenza.

Primo tempo di sofferenza contro una squadra chiusa che non concede nulla e che gioca un calcio elementare e molto fisico. Al 23’ è una prodezza di Barbara Bonansea a sbloccare il risultato con una splendida girata dopo una sponda di Girelli. Poi, nella ripresa, l’Italia con pieno merito dilaga. É Girelli a salire in cattedra. Prima trovando il gol del raddoppio, con una fredda esecuzione che la vede pronta in area di rigore in una difesa imballata. Poi, di testa, con una splendida girata su calcio d’angolo.

Arrivano i cambi dalla panchina e, in particolare, quelli di Glionna e Pirone contribuiscono a tenere in tensione un’Italia che, per via del meccanismo della differenza reti, ha comunque bisogno di gol. Giusta la quarta marcatura, proprio con la romanista Valeria Pirone, bravissima a concludere a rete in pallonetto dopo uno splendido controllo di petto. Gol strepitoso. A tempo ormai scaduto, con l’Italia che non rinuncia ad attaccare, Simonetti si guadagna un calcio di rigore netto che Girelli trasforma, per la tripletta che vale anche il suo 52esimo gol in azzurro.

La strada verso il Mondiale

Il cammino verso il Mondiale 2023 in Australia e Nuova Zelanda a questo punto, va in pausa. Ci si ritrova in primavera con gare decisive: una su tutte quella contro la Svizzera (in trasferta) contro la quale sarà obbligatorio vincere. Svizzera che, nella partita di Vilnius contro la Lituania, ha vinto in modo netto: 0-7.

Un ulteriore problema per la squadra azzurra che, a questo punto, si ritrova non solo con tre punti da rimontare ma anche con un carico di gol in passivo da recuperare nella differenza reti. La dinamica del girone di qualificazione è praticamente identica a quello del mondiale maschile: la squadra prima classificata, al termine del ciclo di dieci partite – ne mancano ancora quattro – passerà direttamente al Mondiale.

La seconda classificata sarà costretta a cercare l’accesso al torneo più importante passando dal complicato forbice dei play off.

VEDI ANCHE Mondiale Qatar 2022, qualificazioni Italia, avversarie, partite

Related Posts

Ben tornato!