Le vaccinazioni obbligatorie per la scuola 2019 2020

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie 2019? Cosa succede se non si vaccina il proprio figlio?

Vaccinazioni obbligatorie 2019: in Italia c’è purtroppo grande confusione sulla tematica dei vaccini che è diventata teatro di profondi scontri ideologici, nei quali non sempre è facile reperire informazioni attendibili e scientificamente dimostrate. Cerchiamo di capire meglio come ci si deve regolare fra obblighi di legge e preferenze.

Novità: Inizio scuola 2020

Vaccini obbligatori 2019 – 2020

La Legge 31 luglio 2017, n. 119 elenca le seguenti vaccinazioni obbligatorie e gratuite:

  1. anti-poliomielitica
  2. anti-difterica
  3. anti-tetanica
  4. anti-epatite B
  5. anti-pertosse
  6. anti-Haemophilus influenzae tipo b
  7. anti-morbillo
  8. anti-rosolia
  9. anti-parotite
  10. anti-varicella

Di queste dieci le prime 6 sono obbligatorie in via definitiva, ovvero tutti i bambini italiani dovranno farle, al momento giusto, indipendentemente dall’anno di nascita.

Invece le ultime quattro (anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella) sono soggette a potenziale revisione ogni tre anni, a seconda dei dati di copertura raggiunti a livello nazionale. Significa che nel futuro si potrebbero potenzialmente ricevere dal sistema sanitario nazionale indicazioni diverse rispetto a oggi.

Vaccini non obbligatori ma consigliati

Sono invece non obbligatori, ma proposti attivamente e in modo gratuito le vaccinazioni per:

  • anti-meningococcica B
  • anti-meningococcica C
  • anti-pneumococcica
  • anti-rotavirus

Bisogna anche specificare che le diverse regioni hanno la facoltà di ampliare l’offerta di vaccino in base a specifiche esigenze epidemiologiche territoriali: se cioè ci sono molti casi di un certo tipo di malattia in una determinata zona, la regione potrebbe proporre vaccini specifici che in altre raegioni non sono offerti.

Vaccinazioni obbligatorie: si può vaccinare separatamente?

Attualmente no: non sono autorizzati in Italia i vaccini monocomponenti: antidifterico, antipertosse, antimorbillo, antirosolia, antiparotite.

Vedi anche: Bonus Bebè 2020

Calendario vaccinale 2019

Per riassumere e aiutare i genitori a orientarsi, ecco qual è l’attuale calendario dei vaccini obbligatori e raccomandati. Fino ai sei anni sono previsti come obbligatori i vaccini esavalenti…

  • Anti-difterica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-poliomielite: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-tetanica: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-epatite virale B: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-pertosse: ciclo di base 3 dosi nel primo anno di vita e richiamo a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-Haemophilus influenzae tipo b: 3 dosi nel primo anno di vita (obbligatoria per i nati dal 2001)

…e i vaccini tetravalenti:

  • Anti-varicella: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2017)
  • Anti-morbillo: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-parotite: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-rosolia: 1° dose nel secondo anno di vita e 2° dose a 6 anni (obbligatoria per i nati dal 2001)

Sono inoltre raccomandati:

  • Anti-meningococcica B: 3 o 4 dosi nel primo anno di vita, a seconda del mese di somministrazione della prima dose (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017)
  • Anti-rotavirus: 2 o 3 dosi nel primo anno di vita, a seconda del tipo di vaccino (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2017)
  • Anti-pneumococcica: 3 dosi nel primo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012)
  • Anti-meningococcica C: 1° dose nel secondo anno di vita (fortemente raccomandata per i nati a partire dal 2012)

C’è da ricordare anche che ci sono vaccini da fare in età adolescenziale o adulta, per i quali è importante essere informati chiedendo spiegazioni al proprio medico, se necessario.

Adolescenti

  • Anti-difterica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-poliomielite: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-tetanica: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-pertosse: richiamo (obbligatoria per i nati dal 2001)
  • Anti-HPV per le ragazze e i ragazzi (2 dosi nel corso del 12° anno di vita)
  • Anti-meningococcica tetravalente ACWY135 (1 dose)

Adulti

  • Anti-pneumococcica nei 65enni
  • Anti-zoster nei 65enni
  • Anti-influenzale per tutte le persone oltre i 64 anni.

Vedi anche: Calendario scuola 2019 2020

Vaccini obbligatori scuola 2019 2020

 Come ci si regola per le iscrizioni a scuola? Lo stato prevede l’obbligo vaccinale per l’inserimento nella scuola pubblica: più specificamente non possono essere inseriti negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia pubbliche i bambini che non sono stati vaccinati per le dieci vaccinazioni obbligatorie previste.

Multe per chi non vaccina

Per i bambini e ragazzi da 7 a 16 anni invece le porte delle scuole non si chiuderanno, ma è bene sapere che i genitori saranno multati da un minimo di 100 euro a un massimo di 500 euro. In verità pochissime sono state le multe realmente comminate e la scarsa entità delle stesse non appare avere un effetto deterrente per le irregolarità.

Vi abbiamo esposto la situazione attuale riguardo alle vaccinazioni obbligatorie. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva ricordate che è importante chiedere delucidazioni al pediatra o rivolgersi al numero telefonico dedicato delle singole ASL.

Vedi anche: Mio figlio non vuole andare a scuola. Che fare in questo caso?

Related Posts

Ben tornato!