Pasta carciofi e guanciale leggera veloce e digeribile

La pasta con carciofi e guanciale credo sia uno dei piatti più saporiti e appaganti della nostra cucina italiana. Semplice e veloce da preparare, questa pasta con carciofi è un primo piatto gustoso leggero e sfizioso

Pasta fresca carciofi e guanciale – Per rendere la ricetta più fresca, leggera e digeribile con un sapore discretamente agrumato, ho lessato prima i carciofi nella loro acqua acidulata col succo di limone e poi  ho utilizzato sempre la stessa acqua per cucinare la pasta.

pasta carciofi e guanciale ricetta

Pasta carciofi e guanciale veloce

La pasta fresca, poi, assorbirà e si avvolgerà di condimento e il pecorino grattugiato ne favorirà la mantecatura dando vita ad un primo piatto eccellente e molto goloso. E ora volate in cucina e in una mezz’ora servirete in tavola la vostra squisita pasta con carciofi e guanciale. Ecco la ricetta con foto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di orecchiette fresche
  • 150 gr. di guanciale a dadini
  • 2 grossi carciofi
  • 5 cucchiai di pecorino grattugiato
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 cipollotto fresco di tropea
  • il succo di mezzo limone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • pepe verde q.b.
  • sale q.b.

Ricetta pasta corta carciofi e guanciale

Pulite i carciofi, lavateli bene, tagliateli a spicchi e metteteli in una ciotola con acqua fredda dove avrete aggiunto il succo di mezzo limone. Lasciate a bagno per una mezz’oretta e poi trasferite acqua acidulata e carciofi in una casseruola e mettetela sul fuoco. Portatela a bollore, salate e poi lasciate cuocere per 6 minuti.

Nel frattempo pelate il cipollotto rosso di Tropea e affettatelo finemente. Mettetelo in una padella antiaderente ampia insieme all’olio extravergine di oliva e fatelo appassire. Quindi bagnate con il vino bianco, mescolate e aggiungete il guanciale tagliato a dadini.

pasta carciofi guanciale foto

Alzate leggermente la fiamma, mescolate bene e dopo 1 minuto, unite gli spicchi di carciofi trasferendoli direttamente dalla casseruola di lessatura alla padella del condimento. Conservate l’acqua di cottura e portatela a bollore aggiungendo altra acqua se necessario. Mescolate carciofi e guanciale, aggiustate di sale e lasciate insaporire per un paio di minuti. Poi spegnete il fuoco.

carciofi pancetta preparazione

Tuffate la pasta nell’acqua di lessatura dei carciofi che ormai avrà raggiunto l’ebollizione dopo aver aggiustato di sale. Lasciatela cuocere al dente e poi trasferitela nella padella insieme ad un paio di mestolini della sua acqua di cottura bollente.

pasta carciofi pancetta preparazione

Mescolate la pasta al condimento e spegnete il fuoco.

Aggiungete il pecorino grattugiato e mescolate bene facendo mantecare alla perfezione.

pasta orecchiette carciofi pancetta

Dopo un minuto, distribuite la pasta con carciofi e guanciale su piatti individuali. Spolverizzate con pepe verde appena macinato e servite in tavola ben caldo! Buon appetito!!!

pasta carciofi e guanciale ricetta

Vedi anche: Carciofi fritti alla Toscana

Consigli pasta carciofi e guanciale

Questo piatto squisito ed irresistibile ha la sua peculiarità nella scelta della pasta, importantissima per la riuscita straordinaria della ricetta. Corta o lunga, impastata con le uova oppure con la semola non importa: quello che importa è che sia fresca in modo da assorbire nel suo impasto, non ancora essiccato, il sapore della parte liquida del sugo, mentre la parte ruvida esterna si lascerà avvolgere dalla parte solida e più consistente del condimento.

Vedi anche: Come cuocere i carciofi al vapore, in padella e al forno

Io ho scelto le orecchiette pugliesi fresche perchè hanno una superficie esterna ruvida e assorbente e una zona concava che accoglie il condimento ma potete usare anche altra pasta fresca come pici toscani, scialatielli, trofie, tagliatelle, pappardelle etc.

Vedi anche: Carciofi: come cucinarli? Ecco 7 ricette perfette

Per anticipare i tempi potete usare carciofi surgelati oppure cuori di carciofo freschi puliti e confezionati in vaschetta. In entrambi i casi metteteli a bagno in acqua acidulata e poi seguite le istruzioni della ricetta: pasta e condimento ringrazieranno!

Se volete realizzare la ricetta nella maniera tradizionale, fate lessare i carciofi in acqua salata e poi in quell’acqua cucinate la pasta ma senza aggiungere succo di limone.

Vedi anche:

 

 

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!