Moscato di Siracusa DOC

vinomoscatosiracusa28maggio2012dsw

Il Moscato di Siracusa DOC è un vino ad alta gradazione ottenuta anche grazie alla preparazione che prevede l’utilizzo di uve moscato sottoposte ad un leggero appassimento. Le uve vengono poi diraspate, perché i raspi si presentano secchi e quindi in grado di assorbire quantità sensibili di alcol e di conferire al vino cattivi sapori. Si procede poi con una soffice pigiatura e alla fase di ammostatura segue la fermentazione, che si blocca naturalmente al raggiungimento di una certa gradazione alcolica, in genere compresa tra i 14 ed i 16°. Il vino così ottenuto viene stabilizzato e imbottigliato
Uvaggio: moscato bianco 100%
Gradazione alcolica minima: 16°
Paese di produzione: Italia
Regione: Sicilia
Provincia: Siracusa
Temperatura di servizio: la temperatura di servizio ideale è compresa tra gli 8° ed i 12 °C
Bicchiere: ottimo se degustato in piccoli calici
Conservazione: Per conservare correttamente il Moscato di Siracusa è sufficiente tenere il vino al buio, a una temperatura costante fra 10 e 15°C e, per impedire che il tappo si asciughi, l’umidità deve aggirarsi intorno al 70-75%. Le bottiglie vanno conservate in posizione orizzontale su scaffalature di legno.
Affinamento: fino a 10 anni ed oltre
Caratteristiche organolettiche
Colore: giallo oro invecchiato, con riflessi ambra.
Odore: delicato, caratteristico.
Sapore: dolce, vellutato e gradevole.
Abbinamenti gastronomici
Il Moscato di Siracusa è un vino da dessert che si accompagna a piccola pasticceria e a crostate di frutta bianca. Va degustato in piccoli calici a una temperatura gli 8° ed i 12° C.
Vedi anche:
0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!