Viola: il ritorno di un colore affascinante

Momento cool per il colore dell’ametista, storicamente legato a posizioni di potere e prestigio. E anche ai paramenti della Chiesa indossati durante la Quaresima.

Durante questo periodo, nel Medioevo, erano vietate rappresentazioni teatrali e spettacoli, ed erano tempi duri per gli attori e tutti coloro che ruotavano attorno al settore dell’intrattenimento: la scaramanzia che suggerisce di evitare questa tinta nel mondo dello spettacolo nasce proprio da questa semplice ragione puramente economica.

Viola tendenze e abbinamenti

Ritenuto fonte di grande ispirazione e in grado di conferire forza spirituale, il viola – che riappare ciclicamente sulle passerelle – per l’Autunno-Inverno 2012-13 è stato adottato, come indizio di stile raffinato, da Maison d’Alta Moda come Chanel

Interessanti le varianti proposte: dall’uso di accessori declinati in questa sfumatura, come cintura e mezzi guanti lunghi in pelle, utili a dare un tocco distintivo a outfit scuri (tunica e pantaloni). Oppure è portato in mescolanza con altri colori come il verde muschio.

Per chi ama look più vivaci: da Chanel, il viola si ritrova anche in combinazione con l’ocra, il turchese, il ruggine.

Tra i pezzi cult: i bangles decorati da placche di ametista o le scarpe ispirazione Mary Jane, tinte nelle sfumature del melanzana.

Anche Louis Vuitton ha usato questa nuances per un abito che ricorda gli inizi del Novecento, a vita alta, con grandi bottoni gioiello, alternando tessuto opaco a superfici scintillanti di luce.

Da non dimenticare le stampe geometriche: protagoniste indiscusse del guardaroba invernale. Un punto di riferimento sono senz’altro i tailleur pantaloni di Miu Miu, sulle note dell’azzurro aviazione e del viola.

Borse e vestiti viola

Tra gli accessori in tema: la handbag dall’aria rétro, con disegni tipo cravatteria, ma in versione macro, a quadretti bianchi, di Prada (che ha utilizzato lo stesso tessuto anche per le giacche).

Sfumature glicine e nero, in fantasie quasi psichedeliche, rincorrono anche sugli abiti e le borse di Versus.

Mentre, grandi e misteriosi fiori dark, su un impalpabile tessuto violetto, tempestano il vestito, lungo al ginocchio, di Christopher Kane.

Per un look essenziale ma ricercato e vibrante: prendere spunto da Paul Smith che propone maglia nera, più mezzi guanti lunghi, viola, pantaloni terra di Siena bruciata e sopra un coat maschile, gessato, senza maniche. Una soluzione che mostra come il viola nella moda sia efficace anche in micro dosi.

 

 

Related Posts

Ben tornato!