Accessori: dalle scarpe ai capelli, come cambiare il look più anonimo.

Quest’anno fanno la parte del leone. Sono gli accessori, stilosi, fantasiosi, particolari, in grado di renderti davvero indimenticabile e di personalizzare anche il look più anonimo.

Un accessorio non  può salvarti la vita  mail look si . Nel senso che può ridare smalto a un capo banale e renderlo estremamente particolare.

Anzi, secondo la lezione stilistica mai tramontata che “less is more” è meglio puntare solo su un capo, in questo caso un accessorio.
Per questi ultimi la regola aurea sopra citata sembra non vigere, almeno in questa stagione. Le borse sono maxi, ideali per chi deve portare con sé tutto il suo mondo, e sfoggiano dettagli importanti come borchie, inserti di stoffa o di pelle pregiata, stampe pop. Molte, malgrado le loro misure importanti sono a mano, così come a mano, ovviamente, sono le pochette, dalle forme più improbabili, dai colori shock e dai dettagli gioiello. Le scarpe da indossare vanno dalle misure rasoterra delle ballerine alle altezze di stiletti corredati da plateau.

Le sneakers vanno abbinate in modo imprevedibile, meglio se con dettagli particolari, come una catenella al posto dei classici lacci o All Star personalizzate, come si possono avere in corso di porta Ticinese, a Milano. Stivali Janet&Janet indossati da Eva Herzigova

Immancabili un paio di ankle boots, poco sotto, molto sopra i pantaloni, con i leggins e con mini o short e calze coprenti, così come i cuissard, ovvero gli stivali altissimi che coprono tutta la gamba, meglio se questa è lunga e slanciata (nella foto, Stivali Janet&Janet indossati da Eva Herzigova).

Tocco in più dedicato alle estremità inferiori: pietre di varie dimensioni e colori. Tripudio di pietre anche per i maxi bracciali e le collane, da portare insieme, in un mix di bigiotteria simile a scultura (nella foto, borchie in argento e pelle, a tinte forti, per i bracciali Littmark).

Anche lebracciali colorati calze e i calzini si ingioiellano e mostrano ricami ricchissimi: obbligatorio indossarli con gambe perfette e toniche.

La luce va e viene tra un bagliore e l’altro delle maglie e dei leggins. Questi sono in pelle o, appunto, aderentissimi e lurex, mentre le maglie o i vestiti sono ricoperti da pailettes, da stoffa o pelle a squama di pesce.

L’effetto è quello di sembrare delle guerriere futuriste, insomma delle novelle Giovanna D’Arco. Cintura Accessorize

Le cinture (nella foto, cinta Accessorize) sembrano anch’esse in sintonia con la tendenza armatura e e strizzano la vita, alta, mi raccomando, perché quest’anno si torna agli Ottanta e il punto vita si sposta drasticamente in su.

L’idea interessante è indossarla sopra il cappotto o il giaccone.
cerchietto capelli accessorizeImpossibile, almeno qualche volta, non fermare i capelli con un cerchietto (nella foto, Accessorize).

Si va da quelli minimal, di un’eleganza bon ton stile anni Sessanta, a quelli con orecchie da coniglio, con borchie, di pelle intrecciata o con enormi fiori o fiocchi (hai presente Gossip Girl?).

In più questo è l’accessorio ideale per quando non hai la testa perfettamente a posto.

Per il capo, però, non solo hairband, ma anche tanta lana soffice: sciarpe che circondano le chiome come stole, cappucci extra large e baschi che ricadono sui capelli donando caldo anche solo a guardarli, mentre sulle mani il tepore (e il fascino) è assicurato da guanti in pelle nera con le dita tagliate, ideali per muoversi in tutta libertà tra cellulari, iPhone e quant’altro, oltre che da portare anche in interno.

 

 

Valeria Ricci

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!