Il momento migliore per avere il secondo figlio

Quando avere il secondo figlio? C’è un momento migliore?

Gravidanza_19_aprile_2011Il momento ideale per una seconda gravidanza è a non meno di 18 mesi di distanza e a non più di 23 dalla prima gestazione. Vediamo di capire il perché.

Poche donne hanno le idee chiare su quanti figli vogliono avere. Una volta deciso che non ci si vuole fermare a uno, però, una domanda inizia ad affacciarsi nella mente delle mamme: “Qual è il momento giusto per una seconda gravidanza?”

I casi, solitamente, sono due.

C’è chi non vede l’ora di rimanere incinta di nuovo, anche a poche settimane dal parto del primogenito, e c’è chi invece rimanda all’infinito la decisione di provare ad avere un secondo figlio.

Secondo studi recenti, entrambe queste scelte sono un po’ troppo azzardate. Il corpo di una donna, infatti, ha bisogno di un lasso di tempo ben preciso per ritrovare la condizione ideale per una gravidanza.

Ci vuole tempo tra un figlio e l’altro, ma non troppo

Ci sono determinati livelli di calcio, ferro, acido folico, che se sono carenti o presenti in quantità non ideale potrebbero creare problemi alla futura mamma, così come al feto. E’ sconsigliato, però, anche aspettare troppo. Se, infatti, trascorrono più di cinque anni dalla prima gestazione, gli esperti dicono che la seconda gestazione ha più probabilità di non andare a buon fine. Da una parte, dunque, la gravidanza può anche comportare la perdita di grandi quantità di sangue e ciò rende indispensabile che il livello del ferro sia ripristinato prima di una seconda gestazione, altrimenti si rischia l’anemia.

Si è constatato che le madri che aspettano un minimo di 18 mesi tra una gravidanza e l’altra, presentano un più basso rischio di parto pre-termine o di basso peso alla nascita del bambino. Un’attesa superiore ai due anni, infatti, riduce il rischio che il bambino sviluppi problemi di salute durante i primi cinque anni di vita. Altri studi però, hanno anche dimostrato che l’attesa di più di cinque anni aumenta il rischio di un esito negativo. L’apparato riproduttore femminile, infatti, è soggetto al naturale invecchiamento e, in età avanzata, ci sono più probabilità di complicazioni, nonché di patologie genetiche del feto, come la stessa sindrome di Down.

Ecco perché il momento migliore  per una seconda gravidanza sarebbe a non meno di diciotto mesi di distanza e a non più di ventitré dalla prima gestazione.

Paola Benedetta Manca

19 aprile 2011

Related Posts

Ben tornato!