Gravidanza al sesto mese, pancia esami e numero di settimane

Siete incinta di sei mesi? Tutto quello  che dovete sapere dagli esami da fare, a come cambia il corpo, come cresce il bimbo, al calcolo delle settimane e il ruolo del papà.

gravidanza sesto mese
Photo/Age

Conoscete il sesso del piccolo, ne avvertite ormai distintamente i movimenti, avete imparato i suoi ritmi e iniziate a sentirvi più vicine al traguardo. Anche gli esami più importanti, come la morfologica, sono già stati fatti. È il momento di godervi la scoperta della comunicazione che potete costruire con vostro figlio.

LA MAMMA

Ormai dovreste aver preso confidenza con il calcolo: 6 mesi di gravidanza quante settimane sono? Diciamo che il sesto mese inizia a 22 settimane e finisce a 26 settimane + 2 giorni, quindi siete fra la ventiduesima e la ventiseiesima. Il periodo di gravidanza ha già oltrepassato la metà del tempo previsto e il corpo, progressivamente, vi fa sentire più vicine al traguardo.

Vedi anche: Come cresce il feto settimana per settimana

La pancia è ormai piuttosto ingombrante e questo potrebbe darvi qualche difficoltà a dormire comode: il peso che grava sul diaframma e sullo stomaco potrebbe iniziare a farsi sentire dando l’impressione che la cena non trovi la strada giusta e il respiro sia più corto del dovuto.

Provate a stendervi sul fianco sinistro, per agevolare la circolazione, a tenere un cuscino fra le ginocchia o a circondarvi con un cuscino da allattamento, per sostenere la colonna. Se occorre, fatevi consigliare dal medico un prodotto che permetta di controllare qualche bruciore di stomaco senza interferire con la gravidanza.

Non dimenticate di curare la pelle con un olio naturale (per esempio quello di mandorle) per prevenire le smagliature sul ventre e sul seno.

Vedi anche: Come farsi belle in gravidanza senza trascurare viso e corpo: Video

A meno che si tratti di una gravidanza a rischio, un po’ di moto è consigliato: passeggiate, nuoto, yoga sono ottimi alleati per il benessere generale e la postura, che durante gli ultimi mesi tende a “sbilanciarsi”.

GLI ESAMI DA FARE

La routine prevede un controllo mensile di sangue e urine, per tenere sotto controllo i normali valori ed escludere l’assenza di infezione da toxoplasmosi o infezioni delle vie urinarie (che richiederebbero l’assunzione di specifici antibiotici). Fra la 24° e la 27° settimana viene aggiunto il controllo della glicemia – gratuito nelle strutture pubbliche – che serve a escludere una eventuale gessosi o la comparsa del diabete gestazionale (circoscritto al periodo della gravidanza e controllabile attraverso la dieta o, solo nei casi più seri, facendo ricorso all’insulina).

IL BAMBINO

Il ginecologo potrà stimare con maggiore esattezza a 6 mesi di gravidanza quanto pesa il vostro bambino, ma tenete presente che in media al sesto mese il peso del bimbo è di circa 500 g per una lunghezza di circa 30 cm. Il piccolo è ormai interamente formato, anche se i suoi polmoni hanno ancora bisogno di maturare per diventare efficienti.

Le sue possibilità di interazione con il mondo esterno sono già sorprendenti: ama ascoltare la voce della mamma, del papà e dei fratelli, reagisce alla musica manifestando dei veri e propri “gusti” che potrete interpretare e sfruttare per creare delle piccole abitudini comunicative, per esempio leggere una favola e poi ascoltare una canzone, o cantare voi stesse.

IL PAPÀ

Può sembrare presto, ma risolvere le questioni “pratiche” prima che per la vostra compagna possa diventare troppo faticoso girare per negozi e uffici sembra una buona idea. Datele una mano nella ricerca di quello che manca per accogliere il nascituro, dai mobili per la cameretta agli abiti, nella gestione della burocrazia legata al lavoro e agli eventuali sgravi fiscali, e nella ricerca (a volte snervante) di informazioni: dove partorire? Epidurale sì o no? Pannolini lavabili o usa e getta? Culla o cosleeping? E poi, come sempre, ponete in cima alle vostre priorità coccole, tempo insieme e serenità di coppia.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!