Will&Kate: tutte le scommesse dei bookmaker

Will_Kate_28_aprile_2011

Che l’Inghilterra sia la patria delle scommesse è risaputo e che ogni evento sia una buona occasione per poter scommettere è altrettanto noto. L’evento mediatico dell’anno, le nozze tra il principe Willam e Kate Middleton, ha stimolato la fantasia dei bookmaker. Le scommesse sui due toccano tutto quello che è possibile immaginare durante una cerimonia di nozze e un ricevimento. Le scommesse inoltre, arrivano da tutte le parti del mondo, da almeno 100 paesi hanno dichiarato i bookmakers. Vediamo quali sono e su che cosa la gente ha scommesso.
Cominciamo con la cerimonia e la trasmissione in mondovisione. Secondo gli scommettitori, sarà più vista del matrimonio tra Carlo e Diana. Questa possibilità viene offerta a 1,40 mentre la possibilità che superino anche la finale dei mondiali di calcio 1996 è data a 2,25.
Per rimanere in ambito di “broadcasting” c’è chi ha quotato a 8,00 la possibilità che la Bbc manchi il momento del “sì” per un guasto tecnico. A 10,00 è stata quotata la possibilità che in diretta scappi una parolaccia a qualcuno.
Passiamo ora all’abito della sposa, è senza dubbio uno degli argomenti più richiesti. Finora nulla si sa sul nome dello o della stilista. I bookmaker al momento danno la Burton, la direttrice artistica di Alexander MacQueen come favorita a 1,50.
Anche la lunghezza del velo non sfugge agli scommettitori ed è data a 1,50. Le scarpe della sposa poi arrivano a quote inimmaginabili se dovessero avere la suola rossa, si danno a 20,00.

Da Kate si passa alla regina, i bookmakers danno per certo che indosserà un cappello giallo che viene dato a 2,00. Sul look dello sposo ci sono meno scommesse, se dovesse avere la barba lunga si gioca a 18,00 e se dovesse portare gli occhiali la quota è a 14,00.

L’attenzione si sposta poi sul lancio del bouquet che viene dato a 1,15 se preso al volo, a 4,50 se cade per terra. A 12 viene poi data la possibilità che Kate indossi la tiara già indossata da Lady Diana. A 34,00 se avrà solo un mazzetto di fiori tra i capelli.

C’è poi, il lungo elenco delle possibili gaffe. Si apre con il principe Harry che potrebbe, per qualche bicchiere di troppo, interrompere il discorso al banchetto nuziale., la quota è 38,00. ma c’è chi ha scommesso sulla possibilità che il principino faccia qualche riferimento alla provenienza borghese della sposa e addirittura l’ha quotata a 100,00. Poi c’è chi ha scommesso su chi sarà la possibile futura consorte di Harry. La più quotata è Chelsy Davy a 2,50, ma non si esclude Astrid Harbord, l’amica di Kate, data a 5,00.

Nessuno ha dimenticato il marito d’Elisabetta, Filippo di Edimburgo, il quale in patria è considerato il principe delle gaffe. Man mano che l’evento si avvicina le possibilità che Filippo faccia qualche gaffe è data per certa, visti anche i suoi quasi 90 anni, e le quote si stanno abbassando, oggi sono a 9,00.

Poi ci sono gli imprevisti. La pioggia viene data a 2,25 a 67,00 un possibile guasto all’automobile che porterà Kate a Westminster Abbey, a 51,00 la possibilità che il prete pronunci male i nomi degli sposi e a 67,00 la dimenticanza degli anelli. Si scommette anche sulla possibilità che Kate pronunci male i nomi reali del futuro marito, possibilità quotata a 3,00. Uno strappo ai pantaloni dello sposo all’atto di inginocchiarsi vale 23,00, mentre 24,00 vale la possibilità che la mamma di Kate sia ripresa mentre mastica chewing gum durante la cerimonia. Il pianto di felicità di quest’ultima è dato a 3,00, quello di Kate a 3,50 e l’emozione di papà Middleton è data a 7,00. Più alte le quote per i reali emozionati, Camilla è data a 6,00, Carlo e la regina a 21,00, ilpianto di William a 13,00. A proposito di quest’ultimo c’è chi ha scommesso sulla possibilità che la sua ultima notte da scapolo la passi in uno strip club, valore 22,00. Infine c’è chi ha scommesso anche su qualcosa di inimmaginabile: la possibilità che Kate fugga via dall’altare, valore 50 volte la posta scommessa.

Vedi anche: Kate Middleton come Diana non obbedisce al marito

di Redazione
28 aprile 2011

Related Posts

Ben tornato!