Reddito di emergenza proroga, nuova domanda inps

Reddito di emergenza proroga. Arriva la nuova mensilità del reddito di emergenza inps, domanda e requisiti per riceverla.

Reddito di emergenza, il decreto agosto varato dal governo Conte ha previsto l’erogazione di una terza mensilità di questo sussidio. Per riceverla è però necessario ripresentare una domanda sul sito dell’inps e rispettare i requisiti previsti.

Vediamo allora quali sono le date di scadenza entro cui presentare la nuova richiesta e tutte le altre informazioni fornite dall’istituto.

Vedi anche: Bonus coronavirus, aiuti e agevolazioni governo

Reddito emergenza domanda, data scadenza

Con la circolare 11 settembre 2020 n.102 l’Inps ha comunicato la possibilità di fare domanda per l’ulteriore mensilità del rem. La data di inizio per la presentazione delle richieste è stata stabilita nel 15 settembre, mentre la data di scadenza è prevista per il 15 ottobre 2020.

Quindi gli italiani interessati al sussidio rinnovato hanno un mese di tempo per presentare una nuova domanda. Ciò sarà possibile tramite il sito www.inps.it, per chi possiede pin, spid e carta di identità elettronica. In alternativa ci si potrà rivolgere a patronati o caf.

La domanda dovrà essere presentata dal richiedente, in nome e per conto di un intero nucleo familiare.

Rem prolungato, requisiti

Oltre a definire gli aspetti della nuova domanda per l’ulteriore mensilità prevista, la circolare inps stabilisce i requisiti d’accesso al sussidio.

In particolare il richiedente deve avere:

  • una situazione economica Isee familiare inferiore a 15.000 euro. Ma anche un reddito familiare per il mese di maggio 2020 minore dell’ammontare del beneficio erogato con il sussidio.
  • Residenza in Italia al momento della presentazione della domanda.

Infine, il rem è incompatibile con le indennità covid, le prestazioni pensionistiche e i redditi da lavoro dipendente superiori alle soglie stabilite.

Reddito di emergenza pagamenti

Come per le mensilità precedenti, anche in questo caso il pagamento del nuovo sussidio avviene tramite lo strumento indicato dal richiedente nella domanda.

Come riporta il sito dell’inps, le opzioni fra cui scegliere sono le seguenti:

  • bonifico bancario o postale
  • bonifico domiciliato
  • accredito su libretto postale
  • pagamento in contanti presso gli uffici di poste italiane.

L’importo del rem può variare da un minimo di 400 ad un massimo di 800 euro. Tale somma cambia in base ai valori della scala di equivalenza Isee, che tiene conto della numerosità e della composizione del nucleo familiare.

Queste le novità che riguardano il reddito di emergenza e la possibilità di presentare una nuova domanda all’inps. Per le tasche dei cittadini che stanno affrontando le gravi conseguenze economiche causate dall’emergenza covid, si tratta di una buona notizia.

Vedi anche: Calendario pagamenti reddito di cittadinanza

Related Posts

Ben tornato!