Vacanze al caldo o al freddo? Decidi in base alla temperatura e al meteo

Perché non scegliere le vacanze in base alla temperatura e al meteo? Sei freddoloso o hai sempre caldo e vuoi una località che sia a tua misura anche per il clima? Ti aiutiamo a trovarla.

vacanze

Non sai deciderti per le vacanze d’estate: montagna? Mare? Una città d’arte? Quale delle meravigliose regioni italiane scegliere? E se il tuo criterio di selezione si basasse più che su “cosa” andare a visitare su quale meteo aspettarti?

Vedi anche: Come viaggiare spendendo poco anzi pochissimo

La stagione scorsa è stata critica per il numero di piogge e acquazzoni che spesso hanno trattenuto molti viaggiatori da fare spostamenti anche di breve durata. Ti aiutiamo a scegliere noi allora, servendoci delle statistiche meteo storiche: così se sei freddoloso e vuoi il supercaldo o uno che a 20 gradi vuole già accendere il climatizzatore saprai meglio dove andare…

Vuoi l’estate col caldo da abbrustolire?

Sole, un bel sole fiammeggiante che ti dia una tintarella da far invidia: opta per la Sardegna. Sia la parte nord, provincia di Olbia, che la parte sud tutto intorno al cagliaritano a luglio e agosto ha medie di massime tra i 31 e i 32 gradi.

Le precipitazioni poi sono estremamente limitate: 3 millimetri di media nel cagliaritano e 6 nella parte nord, zona di Olbia. Se temete di soffocare tenete conto che l’umidità in Sardegna è in media la “migliore” d’Italia con un 60% circa (Milano a luglio viaggia sul 71%).

Caldo sì, ma non troppo

Volete sì il caldo ma anche un po’ di arietta e umidità non eccessiva: la Liguria è allora la scelta ottimale. La provincia di Genova in luglio ha una temperatura media di 27 gradi con un’umidità del 67%. L’influenza del mare e la protezione delle vicine montagne aiutano a mitigare il clima.

Certo non aspettatevi (quasi) zero piogge come in Sardegna ma comunque una media assolutamente accettabile di precipitazioni (si oscilla tra i 21 mm di Savona e i 28 mm di La Spezia).

Vedi anche: 10 mete per famiglie con bambini (In Italia)

Fresco che più fresco non si può

trenino_del_bernina

Per avere frescura anche nei mesi più caldi dovete salire, salire anche tanto. Diciamo che oltre i 1000 metri già si sente una buona differenza di temperatura media ma oltre i 1500 vi va ancora meglio.

E le località che offrono temerature gradevoli in estate e tantissima possibilità di svago tra passeggiate a piedi, trekking, mountain bike, downhill buon cibo sono veramente tantissime. Alcuni esempi: Livigno con i suoi 1800 gradi ha delle temperature che molto difficilmente vanno oltre i 20-21 gradi anche nelle giornate più calde d’estate. Stesso discorso per Cervinia (2050 m) dove per altro in estate si può anche sciare sul ghiacciao del Plateau Rosa. Anche tutte le meravigliose valli del Cadore sono ottimali in testate con massime tra i 19 e i 24 gradi. Un bel giro, al fresco, è anche quello che si può fare con il trenino rosso del Bernina, magari con sosta ad Alp Grum.

E una città storica dove non faccia troppo caldo?

vacanze_norcia_spoleto

Non volete andare al mare ma avete voglia di vedere una bella città dove però non faccia troppo caldo. L’Aquila, nonostante le distruzioni del terremoto, anzi forse ancora di più dopo il sisma, merita una visita, con il vicino Parco Nazionale del Gran Sasso. A luglio viaggiamo sui 27 gradi (ma con minime serali molto fresche al di sotto dei 15 gradi).

Rovereto, in una zona ricca di castelli e con un bellissimo museo d’arte contemporanea, ha massime elevate a luglio, sui 29 gradi ma serate molto fresche, perfette per conciliare sonni placidi (minime sui 17 gradi).

Per un tour di più giorni anche l’Umbria può essere una valida soluzione: città come Norcia (604 m di altezza) ma anche Perugia (quasi 500 m di altezza) e Spoleto (396 m) godono della loro posizione collinare per avere anche in estate temperature medie non impossibili con massime sui 28 gradi e minime sui 17-18 gradi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!