Natalie Robyn, chi è il nuovo amministratore delegato della FIA

La FIA, federazione sportiva dell’Automobile che sovrintende alla Formula 1, avrà per la prima volta un amministratore delegato donna | Un ritratto di Natalie Robyn

Prosegue il notevole rinnovamento ai vertici della FIA, la federazione sportiva dell’automobile. La FIA è una delle organizzazioni sportive più importanti e potenti del mondo: sicuramente la più ricca. Sovrintende ad autentici colossi come Formula 1, campionato mondiale Rally, gran turismo, endurance e molto altro.

Natalie Robyn
Natalie Robyn, 44 anni, nuovo amministratore delegato della FIA (Volvo Europe Press Office)

Dopo il passaggio di consegne tra Jean Todt, in pensione da dicembre, e il nuovo presidente – lo sceicco Ben Sulayem – sono cambiate moltissime cose. Con Stefano Domenicali ai vertici della Formula 1, la FIA per dieci mesi è rimasta senza amministratore delegato. Una carica lasciata vacante ad interim, con Ben Sulayem che si è occupato personalmente della gestione straordinaria della federazione. Prima di nominare il nuovo amministratore delegato, che per la prima volta nella storia della FIA è una donna: Natalie Robyn.

Chi è Natalie Robyn

Manager con 15 anni di esperienza ad altissimo livello nel settore automotive, Natalie Robyn è quel che si dice uno dei volti nuovi della classe dirigente del mondo automobilistico. Nata negli Stati Uniti, a Miami, una laurea in economia industriale con due specializzazioni in management e organizzazione aziendale, Natalie Robyn si divide tra la Svizzera, dove ha ricoperto negli ultimi cinque anni anni il ruolo di amministratore delegato di Volvo Europe e la Spagna, dove ha messo su casa un figlio con un imprenditore. Parla correntemente tre lingue: in Europa ne ha imparate altre due…

Una manager di grande qualità che ha avviato iniziative di una certa importanza che hanno spesso messo in condivisione l’industria automobilistica e lo sport. Su tutte la Volvo Ocean Race, una delle manifestazioni velistiche più importanti del mondo, un enorme successo per il brand svedese. Appassionata di sci, sport estremi, grande esperienza nel marketing digitali e nelle moderne strategie di comunicazione aziendale, Natalie Robyn avrà il compito di ampliare ulteriormente il business della FIA e in particolare della Formula 1 verso nuovi territori e attraverso nuove strategie, soprattutto digitali.

Ampio mandato

Ben Sulayem, presidente della FIA, ha presentato Natalie Robyn dandole ampio mandato per il suo nuovo incarico: “La accogliamo con entusiasmo e grandi aspettative. La FIA vuole rinnovarsi, allargare i suoi orizzonti e perfezionare un’organizzazione aziendale che dovrà essere più a passo con i tempi e le esigenze della federazione e del business. Questa è la prima di una serie di novità che porteranno la FIA a una profonda trasformazione organizzativa, finanziaria e commerciale”.

Natalie Robyn presidierà il suo primo consiglio di amministrazione della FIA dopo la ratifica della sua nomina, a inizio ottobre. Una delle prime riunioni programmatiche sarà proprio con Stefano Domenicali per preparare la prossima stagione di Formula 1 con un calendario ampliato e rinnovato.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!