Liverpool-Milan 3-2 in Champions: Reds superiori, Milan a testa alta

In una gara dominata dal Liverpool sia sul piano del gioco che delle occasioni, il Milan si toglie la soddisfazione di fare paura a una squadra avversaria nettamente più strutturata

Champions League, primo turno: Liverpool-Milan 3-2 – Il risultato e la dinamica dei gol dicono che è stata una partita incerta e combattuta e che il Milan se l’è giocata alla pari. In realtà le cose sono andate un po’ diversamente 

Liverpool Milan
Fair play tra Milan e Liverpool in una bella partita europea (Milan Official Twitter)

Liverpool-Milan, la partita

Liverpool davvero fortissimo, in condizioni fisiche impressionanti, con una quantità di gioco pazzesca. I numeri contano 13-2 i tiri a favore del Liverpool e quelli dei calci d’angolo sono quasi identici. Ma di fronte ci sono una squadra che può puntare al massimo risultato, a vincere il trofeo. E dall’altra c’è un Milan che dovrà impegnarsi e molto per arrivare alla seconda fase, o possibilmente al terzo posto che vale l’Europa League. Se i rossoneri sono sette anni che non giocano la fase a gironi di Champions League qualcosa dovrà pur dire.

Milan subito in gol con Alexander-Arnold che riceve da Salah e conclude direttamente in porta innescando una sfortunata deviazione di Tomori. Dopo pochi minuti Maignan è costretto a parare il rigore del 2-0 su Salah. E se nel finale del primo tempo il Milan ribalta la partita con una bella fiammata, pareggio di Rebic e vantaggio di Brahim Diaz, si tratta solo di pepe sulla pietanza.

In effetti arriva anche un gol annullato al Milan a Kjaer per fuorigioco in avvio di ripresa. Ma da qui in poi è solo Liverpool. Tante palle gol: ne bastano due. Salah che sfrutta un invito di Origi sul filo del fuorigioco ed Henderson, autore di un controbalzo millimetrico da antologia su azione di calcio d’angolo. Il Milan regge il campo con grande fatica spendendo tante preziose energie e accusa una sconfitta che sulla carta era preventivabile e che, cronaca alla mano, poteva essere anche molto più ampia.

Nell’altra partita del girone il Porto pareggio 0-0 in casa dell’Atletico Madrid.

Il Tabellino

LIVERPOOL-MILAN 3-2
9′ aut. Tomori, 42′ Rebic, 44′ Brahim Diaz, 49′ Salah, 69′ Henderson
LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Robertson, Matip, Gomez, Alexander-Arnold; Keita (dal 71′ Thiago Alcantara), Fabinho, Henderson (dall’84’ Milner); Salah (dall’84’ Chamberlain), Jota  (dal 71′ Jones), Origi (dal 63′ Mané).
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer  (dal 71′ Tonali), Kessie; Salemaekers (dal 62′ Florenzi), Brahim Diaz, Rafael Leao (dal 62′ Giroud); Rebic (dall’83’ Maldini).
Ammoniti: Bennacer, Brahim Diaz, Kessié, Milner

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!