Serie A femminile: il Milan riparte a valanga, Roma a fatica

Riparte il campionato di Serie A femminile con le vittorie di Milan, Roma e Sampdoria e molte novità di mercato

La lunga pausa natalizia è finita, le squadre di Serie A femminile sono tornate al lavoro da tempo, il primo trofeo dell’anno – la Supercoppa – è stato andato ancora una volta alla Juventus e il campionato riparte con molte novità di mercato e diversi cambiamenti.

Milan Femminile
Il Milan ricomincia da sei: tanti i gol al Verona (MIlan Official Twitter)

Milan senza Giacinti: sei gol al Verona

Uno degli aspetti più clamorosi è il divorzio tra il Milan e Giacinti. L’attaccante ha firmato per la Fiorentina e lascia la squadra rossonera in un clima apparentemente non molto sereno. Si parla di alcuni dissidi nello spogliatoio, di una lite tra il tecnico Ganz e la Giacinti che tuttavia non viene ceduta ma solo girata in prestito fino alla fine della stagione.

La risposta della squadra però è un secco 0-6 sul campo di un Verona sempre più disperato, un solo punto a tutt’oggi. Bergamaschi, Longo, Guagni e Tucceri segnano un bel poker in rapida successione e di fatto chiudono il match in nemmeno mezz’ora. Thomas molto più fluida, forse anche responsabilizzata dalla partenza di Giacinti, che contribuisce alle prime reti firmando la quinta prima del sesto e ultimo gol di Stapelfeldt.

Le tre sconfitte subite nel girone d’andata pesano sulla classifica del Milan e il girone di ritorno – discussioni o meno – dovrà proseguire con un passo di gran lunga più autorevole se la squadra rossonera vorrà puntare alla seconda posizione e dunque all’accesso alla Champions League.

VEDI ANCHE > GIACINTI IN PRESTITO ALLA FIORENTINA

Roma, col cuore; Samp sorprendente

La vittoria della Roma va molto al di là del 2-1 conclusivo conseguito al Tre Fontane. Una squadra con tante carenze, otto le titolari assenti, che gioca con uno spirito straordinario rimediando al vantaggio iniziale delle toscane, firmato da Dompig.

Il secondo tempo delle giallorosse è di straordinaria autorevolezza. Tante le occasioni da rete, e non è un caso che il pareggio porti la firma della 18enne Mina Schaathun Bergersen, entrata a freddo dopo l’infortunio di Cincotti. Finale pirotecnico: otto minuti di recupero nel corso dei quali De Rita salva sulla linea una conclusione vincente di De Guglielmo, ma dopo pochi minuti la Roma passa ugualmente. Calcio di rigore per atterramento di Lazaro da parte di Bellucci trasformato da Linari. Una vittoria che conferma la Roma femminile al secondo posto in classifica.

Prosegue la splendida stagione d’esordio della Sampdoria in Serie A: sesta vittoria per la squadra blucerchiata che batte la Lazio. Vantaggio su calcio di punizione di Spinelli, raddoppio di Seghir con la Lazio che chiude in crescendo sfiorando più volte il gol che arriva, in effetti, quando ormai è troppo tardi. Lo firma all’89’ Chloe Le Franc. La Lazio incassa l’undicesima sconfitta in dodici partite. Gli scontri diretti saranno decisivi: ma intanto nei prossimi quattro turni le Aquilotte avranno in calendario turni proibitivi: Inter, Milan, Fiorentina e Sassuolo.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!