Calcio femminile 2022, chi ha vinto l’Eccellenza

Calcio femminile 2022, tutte le squadre che hanno vinto il campionato d’Eccellenza 2022 regione per regione

Calcio Femminile Eccellenza. Quante sono le squadre che hanno vinto il campionato di calcio femminile di Eccellenza nel 2022? La risposta è semplice e sono ben 17. Sì, avete letto bene, sono 17. Ossia una squadra per ogni regione d’Italia in cui si è svolto il campionato di Eccellenza.

Purtroppo, a causa del numero ridotto di squadre, in quattro regioni non si è potuta disputare la stagione, con i club costretti a traslocare di regione per partecipare. A non aver preso parte al 2021/2022 sono state Friuli, Molise, Valle d’Aosta e provincia di Trento, mentre se ne è svolto uno in Alto Adige.

Ecco dunque quali sono i club che, nella prossima stagione, avranno diritto a un posto in Serie C, andando quindi a disputare un campionato nazionale.

Vincitrici Eccellenza 2021/2022, quali sono

Da Nord a Sud, sono 17 i club che hanno esultato al termine della stagione potendo festeggiare la vittoria del rispettivo campionato. Ora andiamo a conoscerli uno per uno.

Eccellenza femminile Alto Adige: Maia Alta Obermais

In Alto Adige, il successo del girone d’Eccellenza è andato al Maia Alta Obermais. La battaglia fra le dodici squadre si è conclusa con la formazione di Merano che si è sbarazzata della concorrenza vincendo tutti e 22 gli incontri. La classifica ha visto le meranesi chiudere il girone a punteggio pieno (66 punti) con 18 lunghezze di vantaggio sul Pustral secondo a quota 48. 148 i gol messi a segno dalle altoatesine, mentre sono solamente 18 quelli subiti.

Fc Obermais (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Abruzzo: Cantera Adriatica Pescara

E’ la Cantera Adriatica Pescara il club che invece si è aggiudicato il campionato d’Eccellenza dell’Abruzzo, composto da nove formazioni. La squadra di Pescara ha chiuso imbattuta il torneo con 14 vittorie e 2 pareggi, siglando a referto 42 reti e subendone 8. Secondo posto per L’Aquila 1927, distanziata di 6 punti. (44 a 38)

Eccellenza femminile Basilicata: Asso Potenza

In Basilicata sono state solamente quattro le società militanti nell’Eccellenza Femminile e la vittoria finale è andata all’Asso Potenza. Alla sua prima esperienza in categoria,  ha avuto la meglio su Viggiano, Avigliano e Matera. La classifica conclusiva vede le vincitrici con 16 punti, davanti alle rivali rispettivamente con 10, 9 e 0 punti. Oltre al successo finale, la vera vittoria del club potentino è stata quella di aver sviluppato un settore femminile con la speranza che possa dare molti frutti in futuro.

Eccellenza femminile Calabria: Cosenza

E’ il Cosenza che invece si è imposto senza troppi problemi in Calabria. Le cosentine hanno chiuso il proprio girone con 24 punti all’attivo, frutto di otto affermazioni in altrettanti incontri, con 53 gol fatti e solo 4 subiti. Seconda piazza per la Promosport con 18 punti. Per le ragazze allenate da Luisa Orlando, si tratta di una stagione da incorniciare in quanto in precedenza avevano vinto anche la Coppa Italia regionale.

Cosenza (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Campania: Salernitana Women

La Salernitana Women festeggia invece in Campania, regione in cui si sono fronteggiate 12 squadre con una lotta serrata come testimonia la graduatoria conclusiva. La Salernitana ha infatti chiuso l’annata con 58 punti, solamente 2 in più dell’Academy Dream Team fermatosi a 56. La squadra allenata da Mariano Turco ha terminato il campionato con 118 gol fatti e 17 subiti per una differenza reti di +101.

Salernitana (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Emilia Romagna: Parma

Lungo campionato quello dell’Emilia Romagna, che ha visto le 16 squadre divise inizialmente in due gironi all’italiana da 8 ciascuno, con successivi play-off. Alla fine il successo è andato al Parma, che poi ha acquisito il diritto sportivo dell’Empoli e quindi militerà in Serie A, che ha superato la concorrenza di tante agguerrite avversarie come il Modena e Sammartinese, quest’ultima battuta 4-0 al Tardini.

Parma (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Lazio: Lazio C5 Global

Anche nel Lazio, come in altre regioni, le squadre sono state suddivise in due raggruppamenti, con le due vincitrici Lazio C5 Global e Academy Ladispoli che si sono ritrovate di fronte nella finalissima vinta dalle biancocelesti per 3-1 grazie alla tripletta messa a segno da Grieco.

Eccellenza femminile Liguria: Angelo Baiardo

Il successo in Liguria è andato all’Angelo Baiardo che ha battuto la concorrenza di altre 8 squadre. Il team di Genova ha chiuso imbattuto il campionato , con 16 successi su 16 gare disputate, chiudendo con 48 punti. Al secondo posto, con 42, troviamo il Vado che ha vinto tutti i rimanenti incontri eccezion fatta proprio per quelli contro l’Angelo Baiardo.

Eccellenza femminile Lombardia: Vittuone Calcio

Il campionato lombardo è stato forse quello più avvincente e combattuto fino alla fine, con il Vittuone Calcio uscito vincitore di pochissimo sulle bergamasche del Monterosso e sulle bresciane del Lumezzane. La squadra allenata da Arnaldo Ferrari (anche vicepresidente del club) si è però sbarazzato della concorrenza vincendo il duro girone con 65 punti, uno più di Monterosso e tre del Lumezzane. Le bomber della squadra sono state Giada Barbuiani, Benedetta Franco e Pamela Paglia che, collettivamente, hanno realizzato 57 delle 105 reti complessive.

Eccellenza femminile Marche: Sambenedettese

Nelle Marche è invece stata la Sambenedettese a trionfare nel raggruppamento d’Eccellenza. Nel combattutissimo girone marchigiano, la formazione di San Benedetto del Tronto ha chiuso con 22 punti, uno più della Vis Pesaro fermatasi a 21, due più della Yfit Maceata (20) e tre in più dell’Ancona Respect 2001 (19).

Sambenedettese (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Piemonte: Freedom

Sono 18 invece le società che si sono date battaglia in Piemonte, con la Freedom che, alla fine, si è imposta nella finalissima sull’Area Calcio Alba Roero nel derby cuneese che metteva in palio un posto in C. La squadra di Gianluca Petruzzelli si è infatti aggiudicata la promozione vincendo la finale 1-0 grazie al gol realizzato da Cristiana Ara.

Eccellenza femminile Puglia: Phoenix Trani

Sono tre le squadre che si sono date battaglia nel girone pugliese, ma alla fine il successo è andato alla Phoenix Trani che è riuscita a chiudere imbattuta il torneo e ad aggiudicarselo grazie al successo per 6-0 nell’ultima giornata di campionato contro la Nitor Brindisi. Seconda piazza per il Molfetta, che ha chiuso a un punto dalle vincitrici.

Phoenix Trani (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Sardegna: Su Planu Calcio 1985

Nessun problema in Sardegna per la Su Planu Calcio 1985 che si è aggiudicata il mini girone sardo. Le prime della classe hanno infatti concluso il campionato d’Eccellenza femminile con 18 punti, il doppio rispetto a Cagliari Calcio e Olbia che si sono fermate a 9, mentre il Selargius ha chiuso a -1.

Eccellenza femminile Sicilia: Academy Sant’Agata

In Sicilia, dopo un lungo cammino, il successo è andato all’Academy Sant’Agata. I dieci sodalizi siciliani sono stati infatti divisi in due raggruppamenti da 5 ciascuno con i vincitori (Academy Sant’Agata e Camaro) direttamente qualificati per le semifinali play-off. Le due prime classificate hanno poi vinto i rispettivi incontri e si sono ritrovate faccia a faccia nella finalissima vinta poi 1-0 dall’Academy Sant’Agata grazie al gol di Cicirello.

Eccellenza femminile Toscana: Centro Storico Lebowski

E’ il Centro Storico Lebowski che invece fa festa in Toscana. Undici club si sono dati battaglia, ma alla fine è stata la più nota società toscana (quasi 50mila like su Facebook) a trionfare dopo venti giornate con 50 punti all’attivo. Il Livorno si è dovuto accontentare della piazza d’onore a quota 47, mentre sul gradino più basso del podio troviamo la Rinascita Doccia, battuta proprio dal Centro Storico Lebowski nell’ultima giornata di campionato.

Centro Storico Lebowski (Foto Facebook)

Eccellenza femminile Umbria: Orvieto

In Umbria il successo è andato all’Orvieto, che si è sbarazzato della concorrenza in quattro e quattr’otto conoscendo solamente la vittoria. Primo con 30 punti, ha lasciato alle sue spalle la Nestor staccata di undici lunghezze e ha confermato il tecnico Marco Perotti anche per il prossimo campionato.

Eccellenza femminile Veneto: Villorba

E’ il Villorba che, in Veneto, ha conquistato il campionato di Eccellenza vincendo i play-off. Le molte formazioni, suddivise in due gruppi, hanno dato spettacolo fino alla fine, con la compagine trevigiana che si è aggiudicata la promozione in Serie C con un turno di anticipo. Dopo essersi imposta nel proprio raggruppamento, le villorbesi hanno fatto incetta di successi anche nel girone playoff vincendo tutti e sei gli incontri.

Villorba (Foto Facebook)
RIPRODUZIONE RISERVATA
© COPYRIGHT Donne sul Web

Related Posts

Ben tornato!