Le nuove attrici italiane che dovresti conoscere

Attrici italiane brave? Sì, ne esistono ancora. Non tutte sono famose, ma tra le nuove leve del cinema italiano ce ne sono alcune assolutamente da conoscere.

Chi l’ha detto che le attrici italiane brave non esistono più? Abbiamo parlato spesso, e con nostalgia, delle più grandi attrici italiane di una volta, ma tra le più giovani ce ne sono tante che promettono bene, e altre che hanno ormai una carriera consolidata. Soprattutto tra quelle nate tra il 1979 e il 1990 ci sono tante bravissime attrici che purtroppo non sempre trovano lo spazio giusto nei film e il meritato successo. Ma lavorando duramente tra televisione, teatro e cinema hanno raggiunto la notorietà. Visi e nomi che dovremmo imparare a ricordare.

Le nuove attrici italiane: tra fiction, serie tv e cinema

Saltiamo le più famose, come Giovanna Mezzogiorno, Valeria Golino, Alba Rohrwacher, Isabella Ferrari, Stefania Rocca e Jasmine Trinca, per parlare di alcune forse meno note, ma che in questi anni si sono fatte le ossa tra fiction Rai, serie tv, teatro e cinema. E che ormai iniziano ad essere in qualche modo famose.

Come Ilenia Pastorelli (1985), prima modella e poi partecipante al Grande Fratello, ha esordito al cinema con il film rivelazione “Lo chiamavano Jeeg Robot”, facendosi notare da pubblico e critica. Poi tv, qualche video musicale, e di nuovo il cinema con “Niente di serio” e soprattutto con il recente “Benedetta follia” dove recita accanto a un mostro sacro come Carlo Verdone in un esilarante ruolo da protagonista.

Ilenia Pastorelli

Siciliana, fotografa e attrice, Tea Falco (1986) esordisce prima a teatro e poi al cinema, arrivando a un ruolo da protagonista in “Io e te” del maestro Bernardo Bertolucci. Al primo ruolo importante si fa notare e viene candidata David di Donatello come migliore attrice protagonista. Qualche videoclip musicale, poi il grande successo della serie tv 1992 e della successiva 1993, e il più recente ruolo cinematografico in “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino.

Tea Falco

Carolina Crescentini (1980), ha una lunghissima lista di film, corti, videoclip e fiction televisive alle spalle. La squadra, Carabinieri, Boris, il debutto al cinema in “Notte prima degli esami – Oggi”, poi “Parlami d’amore”, “Maraviglioso Boccaccio” dei maestri Taviani, fino a “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino. Nel 2011 ha vinto il Nastro d’ Argento come migliore attrice non protagonista per ben due film, “Boris – Il film” e “20 sigarette”.

Attrici italiane, i nuovi volti

Carolina Crescentini

Micaela Ramazzotti (1979) è forse la più nota fra le attrici italiane presenti in questa breve lista, grazie anche alle sue interpretazioni in tanti film italiani recenti di successo. Compagna del regista Paolo Virzì, ha lavorato in diversi fuoi film: “Tutta la vita davanti”, “La prima cosa bella”, “La pazza gioia”. Ma la ricordiamo anche in “Posti in piedi in paradiso”, “Anni felici”, “Il nome del figlio” e moltissimi altri film, fiction Rai e Mediaset e videoclip. Ha vinto 1 David di Donatello e 4 Nastri d’Argento ed è uno dei volti nuovi più noti del cinema italiano degli ultimi anni.

Micaela Ramazzotti

Matilde Gioli (1989) diventa famosa con “Il capitale umano” di Virzì, incredibile esordio che le fa vincere numerosi premi. Poi la vediamo in Gomorra, la serie, “Mamma o papà” di Riccardo Milani, “The startup” di Alessandro D’Alatri, e sembra avere davanti un futuro più che promettente.

Matilde Gioli

Miriam Leone (1985), inizia come Miss Italia, concorso che vince nel 2008, ma poi lavora non molto, ma moltissimo. Tanta tv, come conduttrice di programmi, tante fiction, come Distretto di polizia, Un passo dal cielo, ma soprattutto 1992 e 1993, ma anche alcuni bei film, da “In guerra per amore” di Pif e “Fai bei sogni” di Bellocchio. Un grande e versatile talento reso popolare dalla tv ma non ancora abbastanza sfruttato al cinema.

Miriam Leone

Greta Scarano (1986), bellissima, volto abbastanza noto ma non tutti ricordano il suo nome. Anche lei inizia con la tv, con le fiction Rai, per passare poi a Mediaset e non solo, da Don Matteo a I liceali, R.I.S. Roma, e soprattutto Romanzo criminale e poi il recente successo La linea verticale. In mezzo ci sono poche parti al cinema ma tutte in film importanti, ben scelti, da “Suburra” di Stefano Sollima, ai due “Smetto quando voglio – Masterclass” e Smetto quando voglio – Ad honorem”. Nel 2016 ha vinto il Nastro d’Argento come miglior attrice non protagonista per Suburra.

Greta Scarano

Sara Serraiocco (1990), dopo qualche parte in tv esordisce al cinema con “Salvo”, dove trionfa come protagonista in vari festival e per questa interpretazione vince diversi premi. Interpreta Chiara d’Assisi nella miniserie “Francesco”, poi diversi film recenti del nuovo cinema italiano, come “Brutti e cattivi” e “Non è un paese per giovani” di Giovanni Veronesi.

Un post condiviso da Cosimo (@cosimogomez) in data:

Anche Chiara Francini (1979), fiorentina, lavora moltissimo in televisione, tra fiction, serie tv, miniserie, sitcom, talmente tante partecipazioni che è impossibile citarle.

chiara franchini

Lavora in tv anche come conduttrice, iniziano con Stracult, poi Colorado e Domenica In con Pippo Baudo. Ma in mezzo c’è anche tanto teatro e anche tanto cinema: la ricordiamo in quella piccola perla di Stefano Tummolini, “Un altro pianeta”, ma anche “Maschi contro femmine” e molte altre commedie italiane recenti.

Queste le nuove attrici italiane del momento, ovviamente ne dimentichiamo qualcuno ma ci riserviamo di aggiornare la lista!

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist