Tagliatelle con finferli (o gallinacci). Ricetta

La ricetta delle Tagliatelle con finferli , chiamati anche gallinacci. Semplice e gustosa, ecco come si fa.

Tagliatelle con finferli – I finferli (o anche gallinacci, galletti o cantarelli) sono tra i funghi più apprezzati in cucina. Più economici dei porcini, sono altrettanto versatili. I finferli vengono cucinati in tanti modi, semplicemente trifolati, nei risotti, oppure essiccati e utilizzati come condimento. Ma con le tagliatelle costituiscono un abbinamento speciale, un ottimo primo piatto gustoso e semplice a base di funghi. Ecco come si fanno.

Ingredienti Tagliatelle con finferli (per 4 persone):

  • 500 grammi di tagliatelle all’uovo
  • 300/400 grammi di funghi finferli (o gallinacci)
  • aglio
  • prezzemolo
  • timo
  • olio
  • sale
  • pepe

Preparazione Tagliatelle con finferli:

Tagliatelle con finferli

  • Pulisci i finferli con cura. Se non li hai raccolti o non ti sono stati regalati da persone fidate, probabilmente li hai comprati al supermercato. Ma vanno comunque puliti.
  • Non basta un panno, usa un pennellino per togliere la terra e poi lava i finferli con l’acqua, per poi asciugarli bene. Asciugarli è importante perché se c’è troppo acqua nella cottura risulteranno spugnosi.
  • Taglia i finferli a pezzi grossi (sono funghi piccoli). Lasciarne qualcuno intero, dato che anche l’occhio vuole la sua parte!
  • In una padella versa un po’ d’olio, metti l’aglio e dopo qualche minuto aggiungi i finferli.
  • Lascia cuocere per 15 minuti circa, rigirando ogni tanto.
  • Aggiungi delle foglie di timo, se i funghi si attaccano aggiungi un goccio d’acqua o sfuma con un goccio di vino bianco oppure un po’ di brodo vegetale.
  • Nell’acqua bollente e salata cuoci le tagliatelle secondo i tempi di cottura indicate nella confezione.
  • Se non hai del brodo, metti da parte un cucchiaio di acqua di cottura.
  • Quando scoli le tagliatelle al dente, uniscile ai finferli, aggiungi po’ di liquido (acqua di cottura o brodo) e fai saltare il tutto in padella per qualche minuto.
  • Aggiungi un po’ di pepe nero, prezzemolo tritato e servi il tutto caldo.
  • Buon appetito!

Le Tagliatelle con finferli si possono abbinare ad altri ingredienti. Questa che abbiamo visto insieme è la ricetta base, la ricetta più semplice. Ma i funghi, in generale, si abbinano bene a pancetta, speck, salsiccia, oppure panna. Questo discorso vale anche per i finferli.

Se invece vuoi stare più sul leggero puoi semplicemente grattugiare un po’ di Grana o di Parmigiano alla fine. Oppure abbinarli a un ortaggio, ad esempio dei pomodorini.

Le Tagliatelle con finferli si possono conservare? Beh, se proprio non riesci a consumare tutto al momento, le tagliatelle con finferli possono essere conservate in frigorifero per un giorno, oppure dal pranzo alla cena (o viceversa), in un contenitore ermetico o in un piatto coperto dalla pellicola trasparente. Si possono poi passare velocemente in padella oppure riscaldare al microonde.

I finferli (nome scientifico Cantharellus cibarius) sono funghi che crescono nei boschi in estate e autunno. Hanno un odore gradevole e un sapore dolce, motivo per cui sono molto usati in cucina. Si possono fare anche fritti, ma spesso vengono conservati essiccati, oppure sott’olio o sott’aceto.

Vedi anche:

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!