Secondi – Sformatini tiepidi di carciofi

seconi-sformatini_tiepidi_di_carciofi_4_maggio_2011

Diamo il benvenuto ad una nuova blogger che inizia oggi la sua collaborazione con noi, le auguriamo di tutto cuore che questa nuova esperienza sia per lei ricca di soddisfazioni, buon lavoro Sara!
Salve a tutti!
E’ con grandissimo piacere che mi presento a voi lettori, dando inizio a questa mia avventura. Mi sono avvicinata all’universo dei foodblogger anni fa, prima come lettrice, poi come scrittrice di un blog personale, wennycara, a cui sono molto affezionata. La mia è una cucina che cerca di avvicinarsi alla natura, che fa dell’ecocompatibilità, della stagionalità, del km 0 i suoi punti di forza: mi auguro di avervi incuriosito, almeno un poco, e di non deludere le vostre aspettative.
A rileggerci!
Primavera: la stagione che più di tutte mi invoglia a ricercare cibi leggeri, morbidi e carezzevoli. Cosa meglio di uno sformato di primizie servito appena tiepido? Adatto per un pranzo salutare, accompagnato da una insalatina verde fresca e qualche frutto, o come semplice golosità …
Ingredienti per quattro pirofiline del diametro di 12 cm:
1 kg. di carciofi spinosi
1 spicchio di limone bio
2 uova codice 0
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato
½ l. di latte
2 l. di acqua
sale
pepe
noce moscata
1 noce di burro
Pulire i carciofi, tagliarli in ottavi immergendoli via via in una ciotola d’ acqua acidulata con il limone. In una casseruola capiente, portare ad ebollizione i 2 l d’acqua e 1/4 di latte; immergervi i carciofi e cuocere per 20minuti. Scolarli molto bene e ridurli in purea utilizzando il frullatore ad immersione; trasferirli in una ciotola ampia.
Preriscaldare il forno a 180°C.
In un piatto, sbattere leggermente le uova e unirle alla purea di carciofi, aggiungere il Parmigiano, l’altro 1/4 l. di latte e condire con sale, pepe e noce moscata grattugiati al momento.
Suddividere il composto negli stampi imburrati e trasferire questi in una teglia che li contenga comodamente. Riempire d’acqua fino a giungere ai 2/3 del bordo degli stampi; infornare e cuocere per circa 1h.
Sfornare, lasciare raffreddare e sformare sui piatti individuali.

di Sara Varlani

 

4 maggio 2011

0/5 (0 Recensioni)

Related Posts

Ben tornato!