Gelo di “mellone”

gelo_di_mellone4luglio11
A Palermo non è estate se almeno una volta non hai mangiato il gelo di mellone (rigorosamente con due elle per non farsi scambiare per stranieri :). Viene preparato alla vigilia di un’occasione speciale : i festeggiamenti della patrona della città, a Santuzza (S. Rosalia). Oggi, con  la ricetta del gello voglio festeggiare Donne sul Web, un mondo rosa che cresce, ci informa e ci mette tutte in comunicazione.. auguri Donne!

Ingredienti :

1 l. di succo di anguria (ricavato da un’anguria di 2 kg o poco più)
200 gr. di zucchero (varia in relazione alla dolcezza dell’anguria)
100 gr. di amido di frumento
una manciata di cannella
una manciata di granella di pistacchi
gocce di cioccolato
qualche fiore di gelsomino

Come fare il gello di melone  ricetta originale

Tagliare l’anguria a tocchetti e privarla quanto più possibile dei semi. Passarla in un passaverdure e versare 1 litro del suo succo in una pentola. Aggiungere l’amido o per evitare che si formino grumi, prelevare qualche mestolo di succo e aggiungere gradualmente l’amido, mescolando e versando a poco a poco il resto del liquido. Mettere sul fuoco a fiamma dolce e aggiungere cannella e zucchero (aumentando o diminuendo la quantità suggerita). Rimestando di continuo, portare ad ebollizione e fare cuocere ancora per qualche minuto; una volta freddo si rapprenderà ulteriormente. Versare nei contenitori e fare raffreddare in frigo per diverse ore. Guarnire, poi, con la granella di pistacchio e le gocce di cioccolato. Il gelo può anche essere sformato rovesciando gli stampi su un piattino e decorando ogni porzione con un fiore di gelsomino.

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!