Cozze gratinate: la ricetta classica. Ecco come si prepara

Ricetta cozze gratinate. Quella tradizionale, semplice e gustosa. Ecco come si fa.

Piatto celebre della tradizione partenopea, le cozze gratinate sono una pietanza gustosissima, molto semplice da preparare e di sicura riuscita. Come tutte le ricette classiche, la versione ufficiale non esiste: c’è chi aggiunge la scorza di limone, chi abbonda con l’aglio, chi al pepe sostituisce il peperoncino. Per delle ottime cozze gratinate la ricetta classica potrebbe però avvicinarsi molto a quella qui proposta, descritta passo passo.

Cozze gratinate ricetta classica

Preparazione: 15 minuti. Cottura: 15 minuti. Totale: 30 minuti.

Ingredienti per 4-6 persone

  • 1 kg di cozze
  • 100 g di pangrattato
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • pepe

Ricetta Cozze gratinate, preparazione:

Sciacquate le cozze sotto l’acqua corrente, spazzolandole energicamente, ed eliminate il filamento vegetale tirandolo energicamente con le dita.

Scartate le cozze che hanno le valve aperte, quindi aprite le rimanenti inserendo la lama di un coltellino fra le valve: il frutto deve rimanere attaccato sul suo guscio, mentre potrete eliminare le valve vuote.

Lavorate sopra a una ciotola in modo da raccogliere il liquido contenuto nelle cozze, poi filtratelo e conservatelo.

Preparate la panatura. Mondate e tritate il prezzemolo con la mezzaluna; sbucciate lo spicchio d’aglio, privatelo dell’anima e tritatelo finemente.

Raccogliete entrambi in una ciotola con il pangrattato, il parmigiano e abbondante pepe. Aggiungete l’olio e tanto liquido delle cozze quanto è necessario per ottenere un composto omogeneo.

Preriscaldate il forno a 200 °C. Appoggiate le cozze sulla placca del forno foderata con carta oleata, quindi copritele con la panatura, premendo leggermente.

Infornate per circa 10 minuti, quindi accendete il grill per terminare la doratura. Sfornate e servite.

Ecco come preparare un bel piatto di cozze gratinate per un menu speciale o per togliersi lo sfizio in famiglia.

Buon appetito!

Cozze gratinate, consigli

Per pulire le cozze occorre una certa dose di pazienza e olio di gomito, ma se volete un sapore autentico evitate le cozze già lavate in pescheria con la centrifuga o surgelate già aperte: il liquido del mollusco infatti in questo modo va perso, a scapito del risultato.

La cozze gratinate si possono conservare in frigorifero per 1 giornata, e sono ancora più gustose il giorno seguente; per evitare che la superficie perda croccantezza copritele con un foglio di carta assorbente e poi un coperchio.

Tipicamente usate come antipasto delle feste, queste cozze al forno possono prestarsi anche come secondo piatto o come elemento di un buffet misto.

Varianti

La versione francese delle cozze gratinate prevede, al posto della nostra panatura, una crema composta da burro, succo di limone, erba cipollina e pochissimo liquore all’anice.

Il limone entra in gioco, sotto forma di scorza, anche nelle cozze gratinate alla pugliese, per le quali altri giurano che sia indispensabile invece un po’ di vino bianco per rendere cremoso il composto.

Se invece volete farle alla siciliana, dovrete aggiungere anche del pomodoro fresco tagliato a dadini e usare preferibilmente il pecorino.

Il pangrattato può essere sostituito con pane raffermo ammollato nel latte, strizzato e poi sbriciolato grossolanamente.

Vedi anche:

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!