Natale: 10 regali odiati dalle donne. Ecco la lista

Tra donne e uomini è spesso difficile intendersi, talvolta anche su concetti semplici. Prendete l’espressione “regalo utile” e vedrete come viene interpretata in modo differente da un uomo e da una donna. Può capitare, ad esempio, che quello che secondo lui è un “regalo utile”, per lei sia solo un “regalo sgradito”.

Visto che le feste sono imminenti e non c’è troppo tempo per riflettere, per facilitare le cose ai nostri amici, fidanzati, mariti, compagni, stiliamo di seguito un elenco dei regali che una donna non vorrebbe mai.

Fin troppo facile indicare cosa sta in cima alla classifica dei regali più odiati.

Il ferro da stiro è un po’ il simbolo della schiavitù domestica (auto)imposta. Sì perché stirare è una di quelle cose che in realtà si potrebbe anche evitare di fare. Eppure quasi tutte noi donne, per un inculcato senso del dovere domestico, la facciamo. Anche se ci risulta sgradevolissima. Anche se potremmo spendere molto meglio il tempo speso all’asse da stiro. Anche se le cose più odiose da stirare sono le camice di lui. Insomma, occhio ragazzi a regalare un ferro da stiro, che è anche un corpo contundente e potrebbe rivelarsi una scelta pericolosa…

Meno odiati, ma certamente insulsi da regalare, sono altri oggetti domestici come aspirapolvere, vaporetto, microonde, pentole e padelle, tostapane e grembiuli. Se proprio volete stare sul casalingo, scegliete qualcosa per la cura della salute e della bellezza, come un nuovissimo estrattore di succhi di frutta, o una piastra professionale per capelli.

Attenzione però, perché il paragrafo precedente potrebbe trarvi in inganno. Cura della persona sì, ma con cautela. Regalare epilatori e rasoi potrebbe sortire qualche imbarazzo. Lo stesso vale per doni quali creme anticellulite, antirughe, rassodanti, dimagranti. La reazione potrebbe essere un broncio, o un ironico “stai cercando di dirmi qualcosa?”.

Il profumo è un’arma a doppio taglio. Scegliere di regalarlo significa essere arditi. Sì perché il profumo è intimo e personale: se quello che ci viene regalato è totalmente inadatto a noi, concludiamo che la persona che ce l’ha donato non ci capisce, non vede come siamo. Viceversa un profumo indovinato è un bingo. Ma le possibilità di fare centro sono assai scarse. Se sapete già che profumo usa la vostra donna, potete regalarle una bottiglia di quello. Ma non passerete alla storia per il dono più originale mai fatto.

Gioielli e intimo suonano bene, ma uomini attenzione a scegliere cose di qualità. Questo non significa dover per forza spendere una fortuna, va bene anche la bigiotteria, ma che sia fine, niente patacconi. Se optate per pizzi e merletti, che siano morbidi, di buoni materiali: non c’è niente di più sgradevole di un reggiseno carta-vetrata, indossato una volta per farvi piacere, poi mai più.

Abbigliamento, da evitare pantofole  che non vorrebbe neanche vostra nonna, accappatoi vestaglie comprati  al supermercato.

Un regalo che una donna non vorrebbe è anche qualcosa che possiede identico qualcun altra. Ognuna di noi vorrebbe sentirsi unica, quindi se volete dire alla vostra donna quanto è speciale per voi, mettete tutta la vostra sensibilità, quando scegliete un regalo per lei.

Related Posts

Ben tornato!