Perché Mattarella ha scelto Draghi? I 4 motivi

Mattarella ha scelto Mario Draghi al posto di Conte per guidare un nuovo governo. Vediamo quali sono i 4 motivi della scelta del capo dello stato.

Perché Mattarella ha scelto Draghi per guidare il nuovo esecutivo? La decisione del Presidente della Repubblica arriva dopo che la crisi di governo, aperta con le dimissioni di Conte, non si è risolta. Infatti, i partiti che sostenevano la vecchia maggioranza non hanno trovato un nuovo accordo.

mattarella draghi Bce
@Quirinale

A quel punto il Presidente Matterella ha preso in mano la situazione e ha deciso di incaricare Mario Draghi per la formazione di un governo tecnico. Dunque non più un esecutivo politico, ma spazio ad uno di “alto profilo”, come definito dal presidente della Repubblica nel suo intervento, per affrontare i problemi che affliggono l’Italia. Scopriamo allora in breve quali sono i 4 motivi che hanno portato a questa scelta.

VEDI ANCHE: QUANTI SONO I PARTITI IN ITALIA NEL 2021 E CHI SONO

1) La popolarità di Draghi

L’ex presidente della BCE, è apprezzato in tutta Europa per la sua concretezza e la capacità di affrontare i problemi. Con le sue scelte di politica monetaria ha salvato l’euro, come ricorda il Guardian, quindi la sua figura rappresenta una garanzia per l’UE. Per questo dopo l’Europa ora sembra arrivato il momento di salvare l’Italia per lui.

2) Per l’Italia è l’ultima chance

I problemi principali che affliggo l’Italia sono noti:

  • i contagi da coronavirus e la campagna vaccinale
  • la gestione delle risorse del recovery plan
  • la crisi sociale ed economica causata dall’emergenza sanitaria.

Secondo la stampa estera la scelta di Draghi è la migliore possibile per risolverli. Un uomo che ha salvato l’economia dell’Eurozona, sembra il più adatto a fronteggiare la crisi economica italiana (-9% circa di PIL nel 2020) che non ha ancora finito di produrre i suoi effetti negativi. In tale senso la gestione dei fondi UE rappresentano l’ultima opportunità per uscire da questa situazione.

3) La tempestività

I problemi citati sono gravi e vanno affrontati subito. Per questo il Presidente Mattarella nel suo discorso ha ricordato quanto sarebbe lunga e rischiosa una campagna elettorale in questo momento. Mentre l’Italia ha bisogno di un governo “capace di assumere decisioni incisive nell’immediato”.

Come riporta El Pais questo governo dovrebbe restare in carica almeno un anno, perché il capo dello stato sta per entrare nel semestre bianco, momento in cui non potrà più sciogliere le camere e mandare il paese al voto. Quindi il tempo di affrontare con forza questi problemi ci sarebbe.

4) Fiducia dei mercati finanziari

Infine, dopo la convocazione di Draghi al Quirinale l’Euro ha iniziato a guadagnare nei confronti del Dollaro, mentre lo spread italiano è al ribasso. Questo significa meno interessi (e quindi spese) per l’Italia, che nel lungo periodo pesano sulle casse dello stato. Insomma i mercati finanziari hanno già dato la loro approvazione a questa scelta.

Questi i motivi principali che hanno indotto Matterella a scegliere Draghi per guidare un nuovo esecutivo. Ora bisognerà capire se i partiti decideranno di appoggiare il presidente incaricato (nelle ultime ore dal M5S a Fratelli D’Italia sono arrivate chiusure e richieste di elezioni).

Tuttavia, come pronostica il Financial Times, le forze politiche dovranno bere l’amaro calice di un “esecutivo tecnocratico”, che sia attrezzato per gestire le risorse europee. Anche perché loro non ci sono riuscite fino ad ora.

VEDI ANCHE: GOVERNO ELEZIONI CHI VINCE SE SI VA AL VOTO

 

Related Posts

Ben tornato!