Lombardia in zona rossa per la terza volta

La Lombardia torna in zona rossa per la terza volta in sei mesi. Ecco fino a quando la Lombardia sarà zona rossa, cosa si può fare a Milano e in tutta la regione.

La Lombardia torna in zona rossa per la terza volta da quando esiste il sistema di suddivisione delle regioni italiane in fasce di rischio. E’ quanto emerge dalle dichiarazioni del governatore Fontana, che ha anticipato le decisioni prese dal ministro Speranza nella nuova ordinanza.

Vediamo allora qual è la situazione attuale di contagi e ricoveri in regione, che ha determinato il cambio di colore. Ma anche fino a quando la regione resterà rossa e cosa si può fare.

VEDI ANCHE: QUALI SONO LE REGIONI ROSSE

Lombardia contagi e ricoveri

Gli ultimi dati sui contagi da coronavirus, riportati dalla regione dimostrano la crescita e la pressione sugli ospedali attualmente esistente in Lombardia.

coronavirus Lombardia contagi

 

In virtù di questo e di un indice Rt salito sopra la soglia dell’1,25, la Lombardia passa da zona arancione a rossa. Il passaggio avverrà a partire da lunedì 15 marzo, il ministro Speranza ha già firmato l’ordinanza, quindi è ufficiale.

Commentando questa decisione il governatore Fontana ha detto: “Mi auguro che sia l’ultimo sacrificio chiesto ai nostri cittadini”.

Lombardia zona rossa fino a quando?

La zona rossa viene applicata alla regioni per almeno due settimane. Questo significa che la città di Milano e il resto del territorio regionale, potranno tornare in fascia arancione, ovvero quella con meno restrizioni, non prima di lunedì 29 marzo 2021.

Ciò sempre nel caso in cui i dati del monitoraggio Iss rilevassero un abbassamento dell’indice Rt in regione. In caso contrario la zona rossa potrebbe essere anche prorogata ulteriormente, magari fino a Pasqua, quando il governo ha già previsto una zona rossa nazionale.

VEDI ANCHE: A PASQUA 2021 SI POTRA’ VIAGGIARE? REGOLE VIAGGI

Milano e Lombardia zona rossa cosa si può fare

Di seguito il riepilogo delle regole previste in zona rossa e di cosa è possibile fare e cosa no a Milano e in Lombardia.

  • Vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio comune ad eccezione di motivi di lavoro o salute.Naturalmente ci si spostaa solo con autocertificazione.
  • Chiudono bar e ristoranti che lavorano solo per asporto
  • In Lombardia da lunedì 15 chiudono tutti i negozi. Restano aperti solo i generi alimentari, edicole farmacie, lavanderie e naturalmente le farmacie o parafarmacie.
  • Con l’ultimo Dpcm Draghi a Milano e in tutta la Lombardia saranno chiusi parrucchieri e barbieri, oltre a tutti i centri estetici.
  • Chiuse le scuole, parchi ecc
  • Chiusi aanche musei mostre e teatri
  • Continua la serrata per tutte le attività sportive, sale scommesse Bingo ecc
  • E infine è vietato recarsi a casa di amici e parenti

Queste dunque le limitazioni e le regole che i cittadini della Lombardia e di Milano dovranno osservare nelle prossime settimane. Il ritorno in zona rossa per la terza volta è un sacrificio inevitabile vista la crescita dei contagi dovuto principalmente alle varianti. Queste ultime come dichiarato da Fontana “corrono veloci” e hanno reso insufficiente la zona arancione rinforzata adottata fino ad ora.

VEDI ANCHE: QUANDO CAMBIANO I COLORI DELLE REGIONI

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!