Meghan Markle, l’attacco del New York Times alla stampa inglese

Meghan Markle, in un articolo secco e schietto il New York Times lancia un duro attacco alla stampa inglese responsabile della decisione dei Sussex. Ecco cosa ha scritto il NYT su Meghan e Harry.

La stampa inglese è la causa della decisione di Meghan Markle. Su questo l’autorevole testata americana non ha dubbi, a pesare sono il razzismo e il trattamento che la Meghan (ma anche suo figlio) ha ricevuto prima e dopo il matrimonio con il principe Henry da alcuni media in UK. Ecco una sintesi del lungo editoriale del New York Times a difesa di Meghan duchessa di Sussex.

Meghan Markle ultime news

” I negri britannici sanno perchè Meghan vuole andare via dall’Inghilterra” Questo è il titolo dell’editoriale che il New York Times ha dedicato a Meghan Markle dopo la decisione della coppia reale di allontanarsi dalla monarchia britannica.

Sebbene molti non condividono il metodo con cui Harry e sua moglie vogliono ritirarsi dai doveri reali, è altrettanto vero che tutto quanto è stato riportato dal NYT è ineccepibile. Fra le altre cose chi ha redatto l’articolo ha origini britanniche.

Probabilmente la cosa che più colpisce è quella dello scorso maggio, quando Archie (figlio della coppia Harry e Meghan) in un post su twitter scritto dal giornalista Danny Baker fu paraganoto ad una scimmia. Il giornalista è stato buttato fuori dalla BBC, ma nessuna madre vorrebbe sentire o leggere queste parole nei confronti di suo figlio.

L’ex attrice della serie Tv Suits (che attualmente viene trasmessa su Netflix) ne ha subite tante, fra queste c’è la storia dell’avocado e dei diritti umani violati scritta da “The Daily Mail” ma c’è anche tutto il resto, ad esempio quando Meghan è stata redattore per British Vogue le critiche sono arrivate a pioggia.

Mentre quando Kate Middleton è apparsa in copertina per il centenario della rivista o quando ha fatto da redattrice per un giorno per Huffington Post, nessuno ha mai detto nulla. Anzi  in quella circostanza ci hanno bombardato di foto.

L’analisi fatta dal giornalista del NYT è molto seria, non è un articolo di gossip come se ne leggono tanti in questi giorni su Harry e Meghan, ma è la sintesi della verità. “Non importa quanto sei bella, chi sposi, i palazzi che occupi, le cause umanitarie che sostieni, quanto sei fedele, quanti soldi accumuli o le buone azioni  che fai. In questa società, il razzismo ti inseguirà sempre “. Questo è il senso del lungo articolo del New York Times su Meghan Markle.

Sul tema razzismo e Meghan, torna a parlare anche il Guardian che più volte aveva sollevato l’argomento. Ora, per chi non fosse a conoscenza il primo ministro inglese è peggio di Salvini e Trump in tema di dichiarazioni razziste.  E per chi non fosse informato, la Brexit include anche la modifica delle regole sull’immigrazione anche per i cittadini della Ue.

Il NYT non è il solo che ha difeso Harry e Meghan, ci sono stati anche: George Clooney, Serena Williams, Steven Spielberg, oltre Oprah Winfrey e altri ancora che nel corso dei mesi hanno dato sostegno alla duchessa di Sussex.

Cosa dice oggi la stampa inglese di Meghan Markle

In inghilterra ci sono diverse testate giornalistiche, si possono dividere in due gruppi: quelle serie e quelle scandalistiche. Naturalmente ci sono quelle a sostegno della monarchia come il Telegraph e quelle storiche e antimonarchiche come il Guardian, oltre alla BBC che è nota come agenzia di stampa.

Non tutti oggi hanno in prima pagina decine di articoli su Harry e Meghan, ad esempio Guardian e BBC hanno solo degli aggiornamenti, altri invece continuano a scrivere.

Ma a sparlare di Meghan Markle in realtà ad eccezione di queste fonti sono molti e sono stati molti. Le peggiori cattiverie arrivano dai media come il Daily Mail che tramite Piers Morgan ha scritto e inventato una serie di balle mostruose su Meghan Markle. Articoli tradotti e pubblicati anche in Italia da testate di gossip senza scrupoli e poco serie.

Conclusione, se Meghan e Harry sono opportunisti, non lo sappiamo e non sta a noi giudicare, ma i fatti parlano chiaro internet è piena di articoli contro Meghan e non partono da oggi ma da prima. Quindi, se un giornale serio come il New York Times attacca la stampa inglese ci sono delle valide ragioni  a supporto per farlo.

Vedi anche: Monarchia inglese media e giornali

Questo è il punto di vista del NYT su Meghan Markle oggi.

Vedi anche:

 

Related Posts

Ben tornato!