Tacchi alti, gioie e dolori

Nonostante i continui ammonimenti dei medici, le donne preferiscono soffrire con i tacchi alti  piuttosto che rinunciare a sollevarsi di almeno 12 centimetri da terra

In nome della bellezza e del glamour modaiolo, le donne scelgono calzature troppo alte, piccole o strette, pur sapendo che le faranno soffrire. Ma non c’è sacrificio che tenga pur di sfoggiare il sandalo gioiello o lo stiletto fashion indossato dalle celebrities più fotografate del momento. Una propensione tutta femminile, quella rilevata dalla Society of Chiropodists and Podoiatrists, l’associazione britannica che riunisce gli specialisti chiamati a porre rimedio ai danni causati da scarpe un po’ troppo estrose.

Da un sondaggio condotto su 2 mila persone in Gran Bretagna, emerge infatti che il 37 per cento delle donne indosserebbe, o ha già indossato, un paio di scarpe bellissime ma scomode. Un errore, a dire il vero, in cui incappa (consapevolente) anche il 17 per cento degli uomini. In tutto questo, sottolinea la podologa Lorraine Jones, c’è un aggravante: benchè 4 donne su 5 abbiano ammesso di soffrire di problemi ai piedi, dalle unghie incarnite alle callosità, solo 2 su 5 hanno in realtà chiesto aiuto a un professionista. «Molti faticano a resistere al rischiamo della moda – conclude Jones –, tuttavia è importante ricordare che nel comprare scarpe che fanno male non si finisce solo per soffrire una sera, quanto piuttosto per mettere in pericolo la salute» dei piedi.

Che gli stiletti regalando centimetri causino anche problemi, siamo d’accordo, ma che dire delle scarpe senza lacci? In assoluto, le calzature peggiori visto che fanno scivolare in avanti il piede, obbligando le dita a rimanere contratte a lungo. Come ricorda l’esperta, non tutti i problemi ai piedi possono essere prevenuti, ma la grande maggioranza di essi è legata all’uso di calzature sbagliate o di cattiva qualità. Se proprio non riusciamo a rinunciare a platform e forme audaci, la Jones raccomanda almeno di dare ai piedi una pausa di riposo. Senza dimenticare che per tutti i giorni le calzature ideali restano quelle con punta rotonda e tacco di quattro-cinque centimetri. Soffrire si può, certo, ma meglio per una serata speciale per cui ne valga la pena.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!