Piedi doloranti da tacchi alti? Arrivano gli infradito da borsetta

Dagli States la nuova invenzione di un ex avvocato e che avrebbe fatto invidia a Mary Poppins

(25 ottobre 2009) – È sabato sera. Indossi i tuoi splendidi tacchi (naturalmente vertiginosi, almeno 12 cm), una mise sexy quanto basta e tanta voglia di divertirti. Tutto pronto per una nottata di folli danze o semplicemente a zonzo per le vie della città con le tue amiche o il compagno. Ecco però che a fine serata il portamento sensuale e l’andatura felina che hanno fatto girare la testa agli uomini e ingelosire il fidanzato (o conoscere un tipo niente male), si trasformano in una camminata goffa e dolorante. Non vedi l’ora di arrivare a casa, sfilarti le scarpe con i tacchi alti, massaggiare i piedi e fare un lungo pediluvio. Nell’attesa di raggiungere la meta agognata, ogni tanto ti fermi su una panchina per donare un po’ di sollievo ai piedi e giuri a te stessa, per l’ennesima volta, “mai più tacchi!”.
Quante volte hai pensato di portare un paio di scarpe comode ma nella borsetta proprio non ci stanno. L’amore verso la fidanzata amante dei tacchi e lamentosa a fine serata deve aver spinto l’americano ed ex avvocato Ben Lipschitz, di soli 25 anni a contattare Rick Munitz, un designer industriale per realizzare i primi infradito da borsetta. Dopo un anno nasce Tanga Flipster (Flipster è il nome della fidanzata di Ben) il primo infradito pieghevole con suola in gomma e cinghie di seta che riesce ad entrare anche in una mini borsetta da sera. Tanga Flipster verrà commercializzato dalla fine del mese. Ironia della sorte Ben e Flipster si sono lasciati, ma Ben tiene a precisare che alla sua ex musa ispiratrice sono stati già regalati un paio di infradito. E adesso? I tacchi dove li metto? Magari la prossima fidanzata di  Lipschitz ispirerà lo stiletto pieghevole!

Related Posts

Ben tornato!