Allattamento al seno: cosa c’è da sapere

Il momento più importante per una mamma è quello dell’allattamento. Ma perché è così importante l’allattamento naturale, sia per la mamma sia per il neonato?
allattamento
La prima cosa da sapere dell’allattamento è che il latte è l’unico alimento di cui un neonato ha bisogno nei primi sei mesi di vita, poiché in esso c’è tutto quello di cui ha bisogno.

I neonati dovrebbero essere allattati dalla madre entro la prima ora di vita e, allattando frequentemente, si dà anche alle ghiandole mammarie la possibilità di essere più produttive. L’allattamento, inoltre, sebbene integrato con altri alimenti, dovrebbe continuare fino ai due anni di vita del piccolo e, se la madre non può allattare al seno per una causa qualsiasi, si può somministrare tranquillamente al neonato del latte materno in una tazza sterilizzata.

Perché è importante allattare
In realtà l’allattamento naturale è importante perché protegge il bimbo dalle malattie pericolose, esprime sicurezza al piccolo e riesce a proteggere la madre da un’altra gravidanza. Recenti studi hanno dimostrato anche che l’allattamento naturale migliora lo sviluppo mentale dei bambini, poiché la grande sicurezza che il piccolo trova in questo legame carnale tra madre e figlio si ripercuote anche sui rapporti relazionali esterni. C’è un’altra cosa da sapere per tutte le mamme che allattano i propri figli: dopo il parto si dimagrisce più velocemente. Questo avviene perché, dando nutrimento al bambino, il nostro corpo attinge anche alle sue riserve per poter far fronte al fabbisogno del piccolo.

In ultima analisi occorre ricordare che le donne che allattano al seno hanno minori rischi di sviluppare in futuro un tumore al seno per cui è evidente che, sia per il neonato che per la madre, l’allattamento naturale ove consentito è sempre la scelta migliore e più saggia da compiere per poter vivere la maternità al meglio.

VEDI ANCHE: COSA SUCCEDE AL CORPO QUANDO SI SMETTE DI ALLATTARE

Articoli Correlati

Add New Playlist